La madre di Mirko Fersini ricorda il figlio: “Era un ragazzo buono, la Lazio è stata una famiglia per noi”

© foto www.imagephotoagency.it

Un anno fa ci lasciava Mirko Fersini, giovane calciatore biancoceleste. Un terzino promettente: tutti parlavo bene di lui, calcisticamente, ma soprattutto umanamente parlando. Ci ha lasciati per un incidente stradale all’età di 17 anni, oggi sarebbe maggiorenne. Ai microfoni di RadioSei ha parlato la madre del ragazzo, Katia: “Le cose non si possono cambiare, purtroppo quello che è successo non doveva succedere, ma è accaduto. Quello che è successo oggi e in tante altre occasioni, ci riempiono di gioia e soprattutto orgoglio. Mirko ha lasciato il segno come dice sempre mio marito, era un ragazzo buono, allegro e la frase che appare nel palazzetto l’ho voluta per questo motivo, perchè era un ragazzo sempre positivo, sempre pronto alla battuta e alla risata, vedeva sempre il bicchiere mezzo pieno. La Lazio è stata davvero una famiglia, abbiamo avuto dei riscontri inaspettati. Mirko era da molti anni che militava nella Lazio, i nostri rapporti con la squadra erano ridotti al minimo, molto ai margini, mai una richiesta, mai una parola di troppo. In occasione di questa tragedia si sono stretti come una famiglia, dal più piccolo fino al presidente che è stato davvero gentile con noi. Tutti i compagni di Mirko sono per me una famiglia parallela, ma specialmente Inzaghi che ha sempre ripetuto di sentirlo come un figlio”.

Articolo precedente
Finale Coppa Italia, Beretta non ci sta: “Data e sede invariate”
Prossimo articolo
Crespo ricorda il suo passato biancoceleste: “Per me fu un salto di qualità approdare alla Lazio!”