Irriducibili, Diabolik: «Cori razzisti? I tifosi della Lazio un facile bersaglio, ci siamo stufati!»

Lazio-juventus
© foto www.imagephotoagency.it

Diabolik, capo ultras degli Irriducibili, ha detto la sua in merito ai presunti cori razzisti registrati all’Olimpico nel corso di Lazio-Novara

Fabrizio Piscitelli, meglio noto come Diabolik, capo ultras degli Irriducibili, ha espresso la propria opinione sui presunti cori razzisti, registrati nel corso della gara di Coppa Italia tra Lazio e Novara. Ecco le sue dichiarazioni: «I tifosi della Lazio oramai sono un bersaglio facile ma noi ci siamo stufati. Andremo sempre controcorrente, tanto chiunque si alza può dire di tutto di noi. Addirittura, quando hanno fatto i manifesti contro di noi hanno detto che ce li siamo fatti da soli. Che c’è da dire? Se sei indifendibile, non ti difendi nemmeno. Comunque non è che i cori mi scandalizzino, non è reato fare cori. E il calcio, purtroppo, e dico purtroppo, non è il rugby».