Inzaghi è fiducioso: “Fenerbahce buona squadra, ma la Lazio può arrivare in semifinale”

© foto www.imagephotoagency.it

E’ quasi tutto pronto per l’attesissimo match d’andata tra Fenerbahce e Lazio, scontro valido per il quarto di finale di Europa League. A mettere in guardia gli uomini di Petkovic ci ha pensato l’ex bomber laziale Simone Inzaghi. Il tecnico degli Allievi biancocelesti ha detto la sua ai microfoni di Lazio Style Radio 100.7: “Ho giocato diverse volte in Turchia contro Besiktas e Galatasaray. Il pubblico turco è molto caldo e sa mettere pressione alle squadre avversarie: non è mai facile in casa loro. E poi il Fenerbahce è davvero una buona squadra”. Marchetti e compagni, però, non staranno di certo a guardare. “La Lazio può benissimo giocarsi tutte le carte che l’hanno portata fino a questo punto – ha continuato – Credo che la formazione di Petkovic possa essere in grado di raggiungere la semifinale.” Dall’altra parte, Inzaghi vede nella squadra gialloblù un avversario di tutto rispetto: “Kocaman può contare su elementi forti e di esperienza internazionale come Kujt. Me lo ricordo ai tempi del Liverpool: è un giocatore che sa adattarsi alle situazioni, capace di rendersi decisivo sia in fase di copertura che di spinta. Per la Lazio sarà fondamentale l’approccio, molto importante in un match delicato come quello di stasera”.

PRIMAVERA E FINAL EIGHT – L’attuale tecnico degli Allievi Nazionali della Lazio ci tiene a spendere due parole di elogio per la Primavera di Alberto Bollini:Non posso che applaudire sia i ragazzi che mister Bollini, perché non è mai facile vincere in casa della Roma. I miei Allievi? Siamo già qualificati alla Final Eight per lo scudetto, proprio davanti ai cugini giallorossi. Abbiamo un buon vantaggio su di loro e siamo la prima squadra ad essersi qualificata per le finali. Siamo contenti ma non dobbiamo certo rilassarci. Ero fiducioso dall’inizio, ma non pensavo di arrivare a stravincere il campionato. I ragazzi sono stati fenomenali nel portare a casa quasi sempre l’intera posta in palio. Il girone di ritorno è stato incredibile: siamo vincenti da dieci turni.”

IL PROSSIMO AVVERSARIO – Nel prossimo turno, i ragazzi di Simone Inzaghi se la vedranno con i pari età della Ternana:Sono una buona squadra che ci ha creato qualche problema all’andata, fermandoci sul 2-2 finale. Non sarà facile ma ci stiamo allenando per fare una grande partita.” A mettere in difficoltà Inzaghi, infatti, sono i diversi infortuni: “Fiore si è fatto male al setto nasale e vedremo se portarlo in panchina o meno. Nessuna novità da Steri e Sterpone: stanno recuperando ma non sono ancora pronti. Ad ostacolare ulteriormente la trasferta però ci sono le squalifiche di Ferrara e Maciucca”.

Articolo precedente
Roma – Lazio, arbitrerà Mazzoleni
Prossimo articolo
Zoff ci crede: “La Lazio può battere il Fenerbahce e andare a vincere l’Europa League”