Ecco le motivazioni della squalifica dell’Olimpico

© foto www.imagephotoagency.it

La sfida tra Lazio e Fenerbahce fa registrare il dato curioso di una partita fra due squadre che si sono viste squalificare il campo quest’anno in Europa League. I turchi potranno riaprire le porte del loro impianto solo contro i laziali e hanno già iniziato una politica di sensibilizzazione verso i tifosi con opere soprattutto di volantinaggio; alla Lazio invece non resta che aspettare la gara di ritorno con i gialloblu, l’ultima con l’Olimpico deserto, sperando in un’eventuale semifinale con tifosi a carico. Sono arrivate intanto le motivazioni della squalifica dello stadio romano, come riporta anche il Corriere Dello Sport. La società al momento ha in mano gli incartamenti arrivati dall’Uefa nei quali è scritto il perché della sanzione: “Un comportamento reiterato antisportivo, razzista, sordo ad ogni avvertimento e segnale lanciato attraverso le sanzioni”. Adesso Lotito è a un bivio, potrebbe presentare ricorso al Tas ma c’è il rischio di un irrigidimento della posizione dell’Uefa, oppure potrebbe lasciar correre.

Articolo precedente
Serie A, tra le 8 società in attivo c’è pure la Lazio
Prossimo articolo
Corsa alla Champions, il nerazzurro Handanovic ci crede: “Lottiamo per il terzo posto”