Corsa Champions, sprint finale… Chi è la favorita?

© foto www.imagephotoagency.it

Il campionato entra nel vivo, il giro di boa è stato ampiamente superato e lo sprint finale si avvicina. Tante battaglie ancora da disputare, moltissimi verdetti da decidere. Si parte dallo scudetto, con la Juventus che pare ormai Campione d’Italia per la seconda volta consecutiva. Si passa alla lotta Champions che vede in lotta Napoli, Milan, Fiorentina, Lazio, Inter e Roma. Tutte queste squadre per soli due posti disponibili, ci sarà da divertirsi. Si chiude con la zona retrocessione, che vede Pescara e Palermo con un piede e mezzo in Serie B e Siena e Genoa in lotta per l’ultimo posto valido per restare in Serie A. Un campionato avvincente, che, mai come in questa stagione, ha visto esordire molti giovani. E’ la strada giusta, bisogna continuare su questo trend. La Lazio di Petkovic, soprattutto in campionato, è sembrata in netto calo nelle ultime settimane: 8 punti in 9 partite, un bottino misero che l’ha fatta scivolare dal secondo posto fino al quinto. Andiamo ad analizzare insieme la situazione delle squadre impegnate nella lotta all’Europa che conta.

NAPOLI – I partenopei si trovano in questo momento secondi in classifica. Dopo una grande rincorsa alla Juventus, che ha visto la squadra di Mazzarsi avvicinarsi pericolosamente alla formazione di testa, qualcosa si è inceppato. Tanti punti persi in campionato e l’eliminazione in Europa League per mano del Vitkoria Plzen. Non è un momento facile, si paga una condizione fisica precaria. Il Napoli, dopo aver accarezzato il sogno Scudetto, dovrà guardarsi soprattutto alle spalle.
Calendario: ATALANTA, Torino, GENOA, Milan, CAGLIARI, Pescara, INTER, Bologna, SIENA, Roma. Difficoltà: media.
Probabilità di entrare in Champions League: 25%

MILAN – Una rincorsa incredibile, quella dei rossoneri. All’ottava giornata la squadra di Allegri era diciassettesima in classifica, ventuno giornate dopo si ritrova terza e vera favorita al secondo posto. Crescita esponenziale sul piano dei risultati ma soprattutto su quello del gioco, che ha portato i rossoneri addirittura a battere il Barcellona in Champions League. L’approdo ai quarti della manifestazione potrebbe togliere enrgie pesanti, il futuro in campionato potrebbe dipendere proprio da questo.
Calendario: PALERMO, Chievo, Fiorentina, NAPOLI, Juventus, CATANIA, TORINO, Pescara, ROMA, Siena. Difficoltà: Media.
Probabilità di entrare in Champions League: 30%

FIORENTINA – Vittorie solo attraverso il gioco e il bel calcio, è questo l’obiettivo di Vincenzo Montella. La sua Fiorentina è stata senza dubbio la sorpresa di questa stagione: quarto posto a 10 giornate dal termine, alzi la mano chi lo avrebbe pronosticato questa estate. Partiti col 3-5-2, i viola sono passati all’ancor più convincente 4-3-3, il risultato però non è cambiato: bel calcio e risultati convincenti. La Champions non è solo un sogno, altrochè.
Calendario: GENOA, Cagliari, MILAN, Atalanta, TORINO, Sampdoria, ROMA, Siena, PALERMO, Pescara. Difficoltà: bassa.
Probabilità di entrare in Champions League: 20%

LAZIO – Partenza lanciatissima come il Napoli, che aveva portato i biancocelesti a soli tre punti dalla capolista Juventus. Poi, una condizione fisica precaria e gli impegni di Coppa Italia ma soprattutto in Europa League, hanno messo in difficoltà una squadra rinforzata poco e male nel mercato di Gennaio. Petkovic ha sempre voluto puntare forte nella competizione europea, che in campionato ha fatto lasciare per strada diversi punti. Molto del futuro dipenderà proprio dall’Europa League: andare avanti porterebbe sicuramente i biancocelesti sampre più vicini alla finale di Amsterdam, ma sicuramente più scarichi per le partite di campionato.
Calendario: Torino, CATANIA, Roma, JUVENTUS, Udinese, Parma, BOLOGNA, Inter, SAMPDORIA, Cagliari. Difficoltà: difficile.
Probabilità di entrare in Champions League: 15%

INTER – Squadra sfilacciata, senza idee e totalmente in confusione. E’ questa la situazione in casa Inter. Un Inter praticamente eliminata dall’Europa League e, tolta la clamorosa rimonta a Catania, in evidente difficoltà in campionato. Un gioco che non c’è, squadra vecchia e senza determinazione. Il mercato invernale ha portato più punti interrogativi che altro, lo stesso Stramaccioni appare spaesato e impotente di fronte ad una situazione abbastanza preoccupante. Pensare ad un Inter in Champions a fine stagione, appare, quanto meno, improbabile.
Calendario: Sampdoria, JUVENTUS, ATALANTA, Cagliari, Roma, PARMA, Palermo, Napoli, LAZIO, Genoa, UDINESE. Difficoltà: difficile.
Probabilità di entrare in Champions League: 5%

ROMA – Sicuramente una squadra senza continuità quella giallorossa. Almeno fino a qualche settimana fa, quando c’era Zeman. Sì, perchè con il mister boemo il calcio espresso era sicuramente uno dei migliori, ma la difesa lasciava parecchio a desiderare perciò le vittorie venivano alternate a bruschi stop. Con Andreazzoli il gioco è certamente di qualità infereriore, ma l’equilibrio tattico è decisamente un altro. Una carta in più per la Roma, ma l’approdo in Champions appare comunque difficile.
Calendario: PARMA, Palermo, LAZIO, Torino, Inter, PESCARA, SIENA, Fiorentina, CHIEVO, Milan, NAPOLI. Difficoltà: difficile.
Probabilità di entrare in Champions League: 5%

*In maiuscolo le partite in casa e minuscolo le partite in trasferta

Articolo precedente
L’analisi dell’ex Calisti: “La colpa credo sia anche della società…”
Prossimo articolo
Barreto: il grande rifiuto