Condannati in primo grado gli estorsori di Negro

© foto www.imagephotoagency.it

Termina con una condanna in primo grado per cinque persone la prima parte del processo nei confronti degli estorsori di Paolo Negro, ex difensore biancoceleste. Tutto risale al 2011: Negro viene avvicinato da alcune persone che iniziano a taglieggiarlo chiedendogli 30.000€ per non rivelare alla stampa che è coinvolto nell’aggiustamento di un match, nello specifico Lazio-Siena stagione 2006-2007. Negro si è sempre detto estraneo alla vicenda e non ha esitato a rivolgersi alle forze dell’ordine denunciando l’accaduto. Tramite il suo legale si apprendono le prime reazioni dopo la condanna degli estorsori: “Il mio cliente è soddisfatto per l’esito della sentenza perché gli rende giustizia. Ci tengo anche a precisare una cosa fondamentale: la procura della Repubblica e la procura federale sportiva hanno accertato che Negro nella sua carriera sportiva non abbia mai e in nessun caso abbia aggiustato partite di calcio”.

Articolo precedente
Lotito: “I conti li faremo alla fine…”
Prossimo articolo
Riedle: “Occhio allo Stoccarda”