ESCLUSIVA – De Vrij, rinnovo o partenza? Tutte le ipotesi e due candidati per sostituirlo

© foto www.imagephotoagency.it

ESCLUSIVA LAZIONEWS24.COM – Il rinnovo di de Vrij è nell’aria, ma ciò non presuppone una permanenza a fine stagione: le ipotesi e i possibili sostituti

Difesa a tre o a quattro? Simone Inzaghi ha provato il terzetto arretrato per tutta la durata del ritiro estivo, ma la duttilità dei calciatori a disposizione gli permette di cambiare assetto nel corso di una singola gara. Il tecnico piacentino dispone comunque di una certezza: Stefan de Vrij. Il gigante olandese è insostituibile, per doti tecniche e tattiche. I dirigenti biancocelesti ne sono perfettamente a conoscenza, da mesi ormai lavorano per trovare una soluzione al suo rinnovo. Il contratto che lo lega alla Lazio scadrà nel giugno 2018 ma, se fino a qualche mese fa l’addio era scontato, secondo le ultime indiscrezioni raccolte dalla nostra redazione, l’accordo per il prolungamento è ora ad un passo. In questi giorni il calciatore incontrerà il presidente Claudio Lotito per un incontro chiarificatore. Si cercherà di superare l’ostacolo riguardante la clausola rescissoria (si dovrebbe fare ad una cifra compresa tra 25 e 27 milioni di euro). La situazione tiene un po’ tutti in ansia, perchè senza la firma l’olandese da febbraio potrebbe scegliere già la sua prossima destinazione. Tuttavia la situazione è al momento positiva, i tifosi possono dormire sonni tranquilli.

CANDIDATI AL DOPO DE VRIJ – Nel giro di poche settimane tutto è cambiato, il matrimonio fra la Lazio e de Vrij adesso è un’idea concreta. L’ipotesi però di un trasferimento a giugno (anche in caso di rinnovo) non può essere totalmente esclusa, con una clausola bassa la SEG si può tutelare da questo punto di vista. Ecco dunque che la società capitolina ha il compito di iniziare a muoversi alla ricerca del sostituto. In cima alla lista c’è Jemerson del Monaco, pupillo del ds Igli Tare, già corteggiato questa estate. Il brasiliano classe ’92 è sotto la procura di Jorge Mendes, molto vicino alle dinamiche di entrambi i club. Il costo dell’operazione si aggirerebbe intorno ai 14 milioni di euro. L’abile agente portoghese potrebbe portare però nella Capitale un altro suo assistito, Eliaquim Mangala, che ha su per giù la stessa valutazione. Il 26enne centrale francese non è riuscito a lasciare il Manchester City, è considerato un esubero. Cresciuto nelle giovanili dello Standard Liegi, esploso poi nel Porto, non ha convinto a pieno nell’ultima stagione in prestito al Valencia. E’ in cerca così di una nuova esperienza. La sua possenza fisica e la buona abilità col piede mancino potrebbero fare al caso della Lazio. Ma forse è troppo presto per parlarne.