Esclusiva, Cagri Davran su Fenerbahce-Lazio: “Si decide tutto al Saracoglu Stadium. Yilmaz? E’ la storia del nostro calcio, la Lazio ha fatto un grosso errore…”

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio incontrerà nei quarti di Europa League il Fenerbahce allenato da Aykut Kocaman. Per conoscere meglio la squadra turca, la redazione di Lazionews24.com ha intervistato in esclusiva Mehmet Çagri Davran, giornalista del quotidiano turco Fanatik.

Che partita ti aspetti?
“Naturalmente il Fenerbahce ha un grande rispetto per la Lazio. Sarà una sfida equilibrata, dove le squadre partono alla pari. Entrambe hanno grandi valori, ma il Fenerbahce è pericoloso soprattutto in avanti, ha degli attaccanti esterni veramente forti. La gara d’andata è fondamentale, perché se il Fenerbahce conquista un buon risultato in casa, imposterà in un certo modo la partita di ritorno a Roma”.

Ci sono dei giocatori che la Lazio deve temere?
“Fenerbahce e Galatasaray sono le squadre più forti che ci sono in Turchia. Il Galatasaray è una squadra più tecnica, mentre il Fenerbahce è molto forte in difesa e sugli esterni. Volkan è un grande portiere. Emre non può giocare a causa della normativa Uefa, mentre Meireles torno proprio contro la Lazio. Però secondo me i giocatori chiave del Fenerbahce sono  Kuyt, Sow, Baroni e Gökhan Gönül. Baroni è veramente bravo, soprattutto sui calci di punizione, poi serve molti assist”.

Ci descrivi il Fenerbahce dal punto di vista tattico?
“Se non ci saranno novità il Fenerbahce giocherà con il 4-2-3-1. Con Volkan in porta; Gökhan, Yobo, Bekir e Ziegler in difesa, mentre Topal e Baroni agiranno sulla mediana. In attacco  Caner, Kuyt e Sow si muoveranno alle spalle di Webo. Gökhan gioca più indietro, ma comunque spinge molto e riesce a dare sempre un grosso contributo alla squadra. In attacco sulla sinistra gioca  Caner e a destra Kuyt”.

Il vicepresidente del Fenerbahce, Kigili Abdullah, ha dichiarato che il più grande nemico della squadra è un gruppo di tifosi, che vuole sabotare le partite casalinghe. Ci spieghi meglio questa situazione?
“L’Uefa ha già inflitto diverse sanzioni al club. Forse a questi tifosi non piace la Uefa. Però non riesco a commentare le dichiarazioni di Abdullah”.

Molti addetti ai lavori pensano che la sfida tra Fenerbahce e Lazio si deciderà nella gara d’andata.
“Per prima cosa bisogna vedere come stanno i giocatori quel giorno (ride, ndr). Sicuramente la gara d’andata è importante per entrambe le squadre. Ma se il Fenerbahce vince 1-0 o 2-0 al Saracoglu Stadium, avrà molte più possibilità di andare in semifinale”.

Negli ultimi anni il calcio turco è cresciuto veramente tanto, basta guardare i risultati del Galatasaray, Trabzonspor e del Fenerbahce stesso.
“Vedere due squadre turche ai quarti di due competizioni Europee (il Galatasaray affronterà il Real Madrid, ndr), per noi è molto importante. Ma vogliamo ripeterci anche nelle prossime stagioni. Spero che il calcio turco riesca a continuare questa crescita”.

Forse qualche anno fa, giocatori come Muslera, Drogba e Sneijder non avrebbero mai accettato le offerte dei club turchi.
“Credo che un giocatore come Muslera può giocare nel campionato turco, ma vedere calciatori come Drogba e Sneijder giocare con la maglia del Galatasaray per me è stata una grande sorpresa! Sono veramente forti e avevano ricevuto tantissime offerte da altre squadre. Il calcio turco ha acquistato credibilità anche grazie ai buoni risultati ottenuti dalla nostra nazionale nella Coppa del Mondo del 2002 e a Euro 2008. Oggi le nostre squadre in casa possono battere chiunque”.

Nel campionato turco gioca anche un certo Burak Yilmaz. Alla Lazio lo rimpiangono ancora…
“Burak fa parte della nostra storia. Ha giocato anche nel Fenerbahce e nel Besiktas, ma la gente non lo ha mai notato. Poi quando è arrivato al Trabzonspor è cambiato tutto. Burak è diventato un attaccante vero, uno dei più forti in Europa. Attualmente è il migliore marcatore della Champions League insieme a Cristiano Ronaldo con otto gol. Penso che la Lazio abbia fatto un grosso errore a non prendere Burak. Non dimentichiamoci che il Galatasaray lo ha acquistato solo per cinque milioni di euro. Adesso vale almeno venti milioni e ho detto tutto”.

Chi va in semifinale tra Lazio e Fenerbahce?
“Mi aspetto due bellissimi match tra due grandi squadre. In questo momento vedo il Fenerbahce leggermente favorito, anche perché ho letto che la Lazio ha diversi giocatori infortunati. Buona fortuna ad entrambe, la squadra migliore passerà in semifinale”.

Articolo precedente
Bosnia, parla Lulic: “Sto vivendo un ottimo momento di forma”
Prossimo articolo
Crecco scalpita: “Sogno di esordire con la maglia biancoceleste