Bologna-Lazio: solo pareggi negli ultimi tre anni. E Lulic…

finale
© foto www.imagephotoagency.it

«I Precedenti & Le Curiosità» di Bologna-Lazio, gara valida per il posticipo della 27^ giornata del campionato di Serie A 2016/2017

Vittoria al derby, tanta roba. Ma la strada è ancora lunga. In Coppa Italia, così come in campionato. Campionato, appunto, dove la squadra allenata da Simone Inzaghi lotta per conquistare un posto in Europa o, perchè no, in Champions League. Bologna-Lazio (domenica 5/03 ore 20.45), regala questo incrocio il calendario di Serie A al 27° turno. Le compagini viaggiano a due lunghezze d’onda completamente diverse perchè, a differenza dei capitolini, i rossoblu non vincono da ben sette partite (Bologna-Torno 2-0, 22 gennaio 17) e si sono visti ridurre il margine di vantaggio dalla zona retrocessione (ancora lontana, ma distante 13 punti). I ragazzi di Roberto Donadoni sperano di muovere la classifica per confermare il pareggio ottenuto contro il Genoa, di fronte però allo stadio Renato Dall’Ara ci sarà un avversario galvanizzato dal trionfo settimanale con la Roma e che adesso sogna in grande come non lo faceva ormai da troppo tempo.

I PRECEDENTI – Bologna-Lazio è un classico del campionato italiano, l’incontro infatti si è già ripetuto ben 62 volte, la prima nel febbraio del 1930 (3-2) l’ultima nel gennaio 2016 (2-2). Il bilancio complessivo tende comunque dalla parte degli emiliani: 33 vittorie contro le 12 laziali, mentre sono 17 i pareggi (il segno X si è verificato tre volte negli ultimi tre precedenti). I padroni di casa poi sono nettamente in vantaggio anche nelle marcature realizzate e comandano 107 a 59 (una media di 2.67 a partita). Molte volte nella storia infatti il match ha regalato emozioni: il successo più ampio dei romagnoli è un 7-2 del giugno 1951, riscattato dal 2-4 del maggio successivo che è rimasto negli almanacchi come la vittoria più larga dei biancocelesti. Tuttavia, nonostante i numeri positivi, il Bologna non batte la Lazio (fra le mura amiche o in trasferta) dal 2011. Stesso anno in cui coincide l’ultima vittoria in Emilia Romagna dei romani (0-2 del 23 ottobre, autogol di Acquafresca e raddoppio di Lulic nel secondo tempo).

LE CURIOSITA’ – L’uomo del momento in casa Lazio è ovviamente Ciro Immobile. Per l’attaccante campano i rossoblu sono un portafortuna, visto che il suo esordio in Serie A, quando vestiva la maglia della Juventus, è avvenuto nel marzo 2009 proprio contro i bolognesi. In totale li ha fronteggiati quattro volte, firmando due gol e un assist, il secondo nella gara d’andata della stagione in corso terminata 1-1 all’Olimpico (su rigore al ’97). Bologna evoca bei ricordi anche a Senad Lulic, che ha segnato la sua prima rete in Serie A nel sopramenzionato 0-2 del 23 ottobre 2011. Il bosniaco, avendo saltato la Roma per squalifica, potrebbe risultare fra i protagonisti di una partita che si prospetta storicamente molto complicata.