Torneo di Viareggio, la Lazio esordisce contro la Stella Rossa: occhi puntati su Keita

© foto www.imagephotoagency.it

E’ tutto pronto per il debutto della Primavera della Lazio al Torneo di Viareggio contro i pari età della Stella Rossa. Dopo la cocente sconfitta con la Fiorentina ai quarti di finale dell’edizione scorsa, la truppa agli ordini di mister Bollini è pronta a dare battaglia per arrivare fino in fondo alla competizione. Come riportato sulle colonne de “La Gazzetta dello Sport“, infatti, l’attesa sarà tutta per il 17enne Keita, gioiellino arrivato dal Barcellona allenatosi per un anno e mezzo in attesa del tesseramento. I due gol messi a segno nelle prime cinque partite avevano già convinto Petkovic a convocarlo in prima squadra, non fosse stato per l’arrivo di Saha come vice-Klose. Sorte capitata a bomber Rozzi: principe del gol con 8 reti in 10 partite in primavera e riserva fissa in prima squadra. Pronti per l’esordio anche i nuovi acquisti del mercato di gennaio, il 16enne Tounkara e lo svizzero di origine serba Antic.
La Lazio, terza in classifica nel girone C dietro a Napoli e Catania, se la vedrà con uno dei vivai più promettenti dell’Europa come quello della Stella Rossa. Il match si giocherà alle ore 18:00 a Soriano nel Cimino in provincia di Viterbo. Una scelta che non ha lasciato indifferente il tecnico Bollini: “Giocare a Soriano con queste temperature non sarà facile. Se si chiama Viareggio andrebbe giocato lì. Sarà comunque un’esperienza importante”.

Le probabili formazioni:

LAZIO (4-3-3): Scarfagna; Ilari, Vilkaitis, Serpieri, Filippini; Falasca, Antic, Cataldi; Keita, Crecco, Tounkara. A disp.: Guerrieri, Bilali, De Francesco, Pollace, Luque, Pace, Silvagni, Lombardi, Paterni, Vivacqua, Andreaoli. All. Bollini.

STELLA ROSSA BELGRADO (4-3-3): Stosic; Marinkovic, Jovanovic, Brajovic, Lazic; Popadic, Grujic, Miketic; Rangelov, Djorjevic, Jankovic D.. A disp.: Radmanovic, Rudic, Milutinovic, Jaksic, Tufegdzic, Popic, Jankovic F. All. Pajic.

Articolo precedente
Mihajlovic: “Non allenerei mai la Roma”
Prossimo articolo
FORMELLO – In Germania con i titolari… Ederson c’è, Mauri no