Tornare a vincere in Europa, Lazio credici!

© foto www.imagephotoagency.it

Voglio andare a vincere in Europa e cantare…’. Ecco uno dei cori cantati dalla tifoseria laziale in ogni sfida europea, un canto che sottolinea quanto ai biancocelesti manchino le sfide di caratura internazionale. Eppure tempo fa la Lazio incantava anche sui grandi palcoscenici, impartendo lezioni di gioco a squadre come Real Madrid e Chelsea. Celebri le notti del 1999 in cui la Lazio battè prima il Mallorca nell’ultima edizione delle Coppa delle Coppe vincendo il primo titolo, seguito subito dalla superba vittoria contro il Manchester United degli invicibili nella Supercoppa Europea a Montecarlo, grazie ad una rete del Matador Salas. Anche se i trofei della Lazio finiscono qui, memorabili sono le partite contro il Chelsea nella stagione successiva in Champions dove Eriksson e i suoi espugnarono Stamford Bridge. Come last but not least ricordiamo l’impresa della Banda Mancini che tra mille problemi societari, riuscì ad arrivare in semifinale contro il Porto di Mourinho grazie ad un cammino formidabile nella vecchia Coppa Uefa. Ora gli ottavi sono alla portata della squadra di Petkovic dopo il 3-3 dell’andata, Floccari e compagni potrebbero incontrare nel turno successivo Genk o Stoccarda, buone squadre che però non sono assolutamente superiori ai capitolini. Quindi vincere stasera, vorrebbe dire andarsi a giocare gli ottavi di finale contro una formazione alla portata. I tifosi vogliono un quarto di finale di una competizione europea, per sognare ancora come qualche anno fa.

Articolo precedente
Galliani: “Ora Inter e Lazio…”
Prossimo articolo
Lazio senti Corona: “Sogno il grande salto…”