Petkovic vs Favre: sfida nella sfida…Sorpresa Klose…

© foto www.imagephotoagency.it

Giovedì sera non sarà solo Borussia Moenchengladbach contro Lazio, ma sarà una sfida nella sfida tra i due allenatori. Favre contro Petkovic: entrambi si sono fatti conoscere in Svizzera, il primo con lo Zurigo vincendo due scudetti, il laziale con il suo Young Boys. Ora si ritrovano uno di fronte l’altro e Petko ha un’arma in più che si chiama Miroslav Klose. Ebbene sì,come riporta il Tempo nonostante l’infortunio che lo terrà lontanto dal campo di gioco, il Panzer teutonico farà da ‘spia’ sul Moenchengladbach conoscendo benissimo il gioco della compagine tedesca. Un calcio basato sul 4-5-1 con un’unica punta interpretata da De Jong con a  supporto un centrocampista pronto ad andare negli spazi ed Hermann pronto ad inserirsi. Un assetto tattico quindi simile all’impostazione che Vlado ha dato ai biancocelesti, un calcio totale basato sul predominio del gioco e rapide verticalizzazioni. Domani sera, sebbene la cittadina tedesca non sia di neanche 260.000 abitanti, lo stadio sarà pieno con 48.000 tifosi di casa e 1300 laziali che arriveranno dall’Italia. Ritornando al grande assente della serata, Miroslav Klose, c’è ottimismo circa il suo recupero, ieri era a Monaco per togliersi il tutore dal suo fidato professor Wolfhart. Dopo pochi giorni dall’infortunio di Genoa, il riposo ha già fatto sì che la lesione di secondo grado al ginocchio migliorasse, al punto tale da presumere forse un rientro in campo anticipato. Si pensava ad un periodo di inattività di circa otto settimane, con un rientro possibile per la gara contro il Catania del 30 marzo. Ma visto i netti miglioramenti, è possibile che i giorni di stop diventino solo 42 e che già per il 17 marzo, prima dello stop per le nazionali, Miro sia disponibile e possa giocare proprio l’impegno con la sua Germania per raggiungere il record di Muller.

Articolo precedente
VIAREGGIO CUP – Curiosità nell’altra partita del girone della Lazio…
Prossimo articolo
Contro il Borussia per sfatare il tabù Europa…