Le due facce di Kozak: Flop in Italia, bomber in…

© foto www.imagephotoagency.it

Libor Kozak sta vivendo l’ennesima tribolata stagione in maglia biancoceleste. La voglia di andare a giocare in prestito, il puntuale “no” di Lotito. Un film già visto, una scena che Kozak ha sopportato diverse (forse troppe) volte. Eh sì, perchè forse all’airone ceco manca proprio quella continuità per far bene in una grande squadra come la Lazio, andare a giocare in una squadra minore potrebbe far comodo. Lotito però ha sempre rifiutato, Kozak è un suo pallino, lo considera l’attaccante del futuro. Come riporta l’edizione odierna della Gazzetta dello Sport, Kozak è incredibilmente decisivo in Europa, mentre ancora non ha messo la sua firma in campionato.

In Europa League il numero 18 biancoceleste ha messo a segno 7 reti, come il fuoriclasse Edinson Cavani. Sta facendo benissimo, ha realizzato una doppietta anche con il Borussia Moenchengladbach, ha sbagliato solo il match di ritorno contro il Tottenham. Nel palcoscenico europeo si esalta.

Così non è in Serie A. 362 minuti giocati e nessun gol. Kozak gioca meglio in Europa League, in Italia le difese sono ruvide e toste, difficili da superare per un attaccante fisico e spigoloso come il ceco. Intanto Petkovic si gode il “Kozak d’Europa”, aspettando anche quello del campionato.

Articolo precedente
La Lazio va, anche senza Klose…
Prossimo articolo
Verdone: “Lotito non lo considero. Marchetti invece…”