Lazio, sale il tetto ingaggi: +37% rispetto al precedente bilancio. E gli esuberi…

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio fa il salto di qualità: rispetto al precedente bilancio la spesa per lo stipendio dei calciatori è aumentata del 37%

La crescita di una società si vede anche dalla crescita del monte ingaggi. Da questo punto di vista la Lazio ha fatto un buon salto di qualità: rispetto al precedente bilancio la spesa relativa allo stipendio dei calciatori è cresciuta del 37%. Al 30 giugno 2018 sono 58.4 i milioni di parte fissa spesi per gli ingaggi dei giocatori, più una parte variabile (i bonus e i premi inseriti nei vari contratti), per un totale di 68 milioni. Nel bilancio però sono indicati 77.4 milioni: come spiega il Corriere dello Sport, agli ingaggi dei giocatori in rosa vanno poi aggiunti i 5 milioni per Inzaghi e il suo staff e anche 1.1 milioni per i tecnici del settore giovanile biancoceleste, oltre a ulteriori 2.4 milioni.

LAZIO, CHE MIGLIORAMENTO! – Il tetto ingaggi fa riferimento a 47 giocatori, numero in cui sono compresi alcuni giovani della Primavera e gli esuberi della scorsa stagione. Marchetti e Djordjevic ad esempio sono costati alla società capitolina circa 6 milioni lordi. La notizia che fa clamore comunque, è che Claudio Lotito ha alzato e non di poco il monte ingaggi, considerando che lo scorso anno erano 50.1 i milioni distribuiti fra i vari calciatori. Inoltre il prossimo bilancio subirà un ulteriore aumento in virtù dei rinnovi con adeguamento di Milinkovic-Savic e Immobile, ma anche per gli arrivi di calciatori come Acerbi (1.8), Badelj (1.9) e Berisha (1.5).

Articolo precedente
Bruno Jordao pedro neto lazioLazio, baby pagati a peso d’oro: quanto sono costati Pedro Neto e Bruno Jordão
Prossimo articolo
MarsigliaMarsiglia-Lazio, causa squalifica il Velodrome non sarà una bolgia: i biglietti a disposizione