Lazio, Inzaghi: «La società sta lavorando per allargare la rosa. Hoedt e Fares…»

lazio inzaghi
© foto As Roma 02/02/2020 - campionato di calcio serie A / Lazio-Spal / foto Antonello Sammarco/Image Sport nella foto: Simone Inzaghi

Lazio, le parole di mister Inzaghi durante la consegna del Premio Manlio Scopigno in qualità di miglior allenatore della Serie A

Mister Inzaghi è intervenuto durante la Premiazione Manlio Scopigno, in collegamento con lui anche Pippo. Le parole dell’allenatore della Lazio a margine dell’evento:

BENEVENTO – «Sabato è stato bellissimo per tutti, ce lo godiamo fino in fondo perchè nel calcio cambiano i momenti ed è giusto festeggiare un bellissimo sabato d’esordio. Pippo? Io penso che ognuno di noi abbia il proprio percorso. Probabilmente il mio era destino cominciasse così, già con la Lazio e coi giovani. Evidentemente il suo era riconquistare la Serie A con fatica e impegno, vincendo qualche campionato. Poi conta anche la rosa che abbiamo. Il Benevento? Una società organizzata, ottimo allenatore, le neopromosse sono sempre le più a rischio ma io sono convinto che se la giocheranno fino alla fine, coinvolgendo altre squadre».

CAMBI – «Io penso che stiamo lavorando per allargare la rosa, è quello che si sta cercando di fare tutti insieme consapevoli che tre partite in una settimana adesso non ci volevano. Con la società si sta lavorando per avere più rotazioni».

HOEDT E FARES – «C’è un problema di indice, per farli entrare ne devono uscire altri. Le uscite stanno rallentando, sappiamo di essere in ritardo, dobbiamo lavorare bene nei prossimi giorni. Così come noi sul campo, potevamo arrivare con più rotazioni. Questa settimana sarà importante, poi ci sarà la sosta e si ripartirà. Queste uscite che non si concretizzano hanno rallentato il mercato».

NUOVI ACQUISTI – «Il problema è che con queste partite in questa settimana abbiamo un po’ di difficoltà, siamo corti nelle rotazioni, ma con la sosta e il mercato saremo più completi ad ottobre».

PEREIRA – «Lo conosco, è un giocatore di qualità che ci potrebbe aiutare tantissimo. Non voglio parlare di giocatori che non sono nostri, Tare ci sa fare. Potrebbe aiutarci, poi vedremo se potrà arrivare o no».

RINNOVO – «Hanno scritto e parlato essendo poco informati. Non c’è nessun problema. C’è un rapporto tranquillo, così com’è dal 2004. Ognuno fa il suo lavoro nel migliore dei modi, io mi rapporto con Tare e Peruzzi, col Presidente ci sono confronti quasi quotidiani. Il contratto c’è, non serve avere fretta. Le parole di Igli? Ha detto cose che sapevo già».