Lazio, ora c’è bisogno di forze fresche. Clamorose novità con il Genoa?

pedro neto
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio ha gli uomini contati e in questo momento della stagione, Inzaghi potrebbe azzardare qualche scelta di uomini e di modulo

Inutile fare la conta, a Genova ne mancheranno tanti e tutti pezzi da 90. Simone Inzaghi ancora una volta si troverà con le spalle al muro, costretto a mandare in campo i calciatori che gli restano. Rispetto alla gara con il Siviglia mancheranno certamente tre titolari: Bastos, Luis Alberto e Parolo, ma rientrerà Luiz Felipe, mentre non è ancora certo l’impiego dall’inizio di Immobile.

POSSIBILI NOVITÀ – Se il problema fossero soltanto gli infortunati la situazione non sarebbe neanche troppo grave, ma a preoccupare sono anche le condizioni degli altri. Da Leiva a Lulic passando per Radu, tutti stanno mostrando palesi difficoltà fisiche e andrebbero fatti rifiatare. A Genova ci si aspetta il ritorno dall’inizio di Milan Badelj, in panchina con il Siviglia e in campo nei 13 minuti finali contro l’Empoli. Insieme a lui a centrocampo una maglia potrebbe essere di Danilo Cataldi, uno dei più brillanti ieri, almeno dal punto di vista fisico. Il prodotto del settore giovanile biancoceleste ha corso per tutti i 45 minuti in cui è stato impiegato, destando una buona condizione atletica. In questo momento andrebbero messe da parte i valori assoluti dei calciatori, privilegiando quelli con una forma migliore. Anche perchè sono finiti gli uomini a disposizione d’Inzaghi e non possono giocare sempre gli stessi. Un altro che potrebbe trovare spazio è Patric, inutilizzato dal secondo tempo di Napoli. Visto il Marusic altalenante degli ultimi tempi lo spagnolo potrebbe tornare utile con un cambio di modulo o anche come quinto di centrocampo, con Romulo possibile mezz’ala. Infine la suggestione delle suggestioni si chiama Pedro Neto, il meno utilizzato di tutti che in questo momento, può portare alla Lazio quella freschezza che manca. Con Immobile a mezzo servizio e Correa non al top lanciare il portoghese potrebbe non essere utopia. La crescita del classe 2000 è costante e pian piano troverà sempre più spazio. Che non inizi da domenica?