Inzaghi, il cacciatore di record: nel mirino Eriksson e Petkovic

inzaghi lazio esultanza
© foto www.imagephotoagency.it

Inzaghi ha abituato i tifosi a centrare sempre nuovi record: adesso punta il primato del maestro Eriksson e di Petkovic

La Lazio vince e torna a divertirsi. Sette goal in due gare contro Hellas Verona e FCSB sono bastati a riportare entusiasmo e riprendere il cammino in campionato ed Europa League. Vittorie che sanno di ossigeno puro dopo un periodo nero, in cui tutto sembrava girare per il verso sbagliato. Incontri ravvicinati, stanchezza fisica e morale, risultati negativi si erano accavallati tutti insieme, con il rischio alto di mandare tutto in fumo. Come scrive il Corriere dello Sport, i biancocelesti infatti giocano in media una partita ogni 4.8 giorni. Da inizio stagione gli uomini di mister Simone Inzaghi hanno disputato tre gare in più del Napoli capolista, una rispetto Milan e Atalanta.

A CACCIA DI RECORD – Andare avanti in ogni competizione senza nessuna voglia di fermarsi. A questo punto la Lazio rischia un nuovo record. Quello di maggior numero di partite ufficiali giocate in una stagione. L’Aquila è attesa fino al termine dell’annata sportiva da 16 match in 77 giorni (per un totale di 53 confronti), senza considerare che battendo il Milan in Coppa Italia e la Dinamo Kiev in Europa il calendario potrebbe diventare ancora più fitto. Nel mirino di Inzaghi sono entrati ormai Sven Goran Eriksson (57 gare nella stagione dello Scudetto) e Vladimir Petkovic (57 volte nell’annata storica culminata con la vittoria del 26 maggio). Riuscirà a fare meglio?

Articolo precedente
Lazio, sorteggio Europa League: ecco il bilancio con le squadre ucraine
Prossimo articolo
Lazio, goditi Immobile: è il secondo bomber in Europa