Giordano: «Con le grandi manca personalità. Sfogo Lulic? Tattica societaria per…»

giordano
© foto www.imagephotoagency.it

Lazio, problemi con le grandi e disamina sul Chievo Verona. Ecco l’intervista all’ex calciatore biancoceleste Giordano

L’esperienza di Bruno Giordano al Gragano prosegue con entusiasmo. Il tecnico della squadra campana, ex attaccante della Lazio, è intervenuto ai microfoni di RadioSei. L’argomento di partenza è la frecciata di Senad Lulic in merito all’atteggiamento dei compagni nelle ultime giornate. Ecco il commento del mister: «Secondo me il giocatore è stato indirizzato dalla dirigenza a rispondere in quel modo all’intervista per muovere un po’ le acque, erano degli argomenti un po’ piccanti per punzecchiare quei due, tre singoli. L’importante che poi se ne parli nella maniera giusta all’interno dello spogliatoio, altrimenti si possono creare delle crepe. Spero sia solo una tattica societaria».

Lazio non all’altezza con le grandi: «I tifosi si aspettano sempre prestazione importanti. Con l’Inter è capitato di fare un buon primo tempo e di prendere tre gol nella ripresa, oppure di giocare male col Napoli e riuscire comunque a pareggiare. Non so se è una pochezza di personalità, perché non ci possono essere problemi di motivazione in trasferta a Torino. Capisco un calo di concentrazione contro squadre di caratura inferiore, ma non contro la Juventus. Anche il Milan ha preso due gol ad inizio gara, però è rimasto in partita fino alla fine».

Poi sul Chievo: «Vengono da 4 sconfitte sconfitte che sui calci piazzati si fa valere, poi abbiamo diverse assenze in attacco. Senza Immobile e Keita, ci resta solo Felipe Anderson con Milinkovic-Savic libero sulla trequarti. Sarà una partita molto fisica, conteranno molto i duelli arei. Bisogna soffire finchè non la sblocchi. La Lazio però dovrà fare la partita, bisogna vincere».

Articolo precedente
wallace papàWallace diventerà papa: «Prossimo arrivo»
Prossimo articolo
lazio-chievo-direttaLazio-Chievo, probabili formazioni (diretta su LN24)