ESCLUSIVA – Il doppio ex Colonnese: “Floccari e Kozak non fanno rimpiangere Klose. Siena motivato e in salute, ma la Lazio deve rispondere al Milan”

© foto www.imagephotoagency.it

Dopo il pareggio di Moenchengladbach, la Lazio si appresta ad intraprendere una nuova trasferta. Questa volta in direzione Toscana, dove ad attenderla ci sarà un Siena pronto a lottare fino all’ultima giornata per evitare la retrocessione. Per analizzare il match in programma lunedì sera e non solo, la redazione di LazioNews24.com ha contattato in esclusiva l’ex difensore Francesco Colonnese, le cui ultime maglie vestite sono state proprio quella biancoceleste e quella bianconera dei toscani.

Dalla gara di Europa League arriva una notizia importante: Floccari e Kozak ci sono.

Assolutamente sì e questa è una nota molto positiva in virtù dell’assenza di Klose. In attacco la Lazio aveva puntato tutto sul centravanti tedesco, ma dopo il suo infortunio questi giocatori messi da parte hanno dimostrato di essere pronti per cercare di fare bene e di non far sentire la mancanza di Klose. Sia Floccari che Kozak hanno dato una dimostrazione di grande personalità”.

Una curiosità riguardante il ceco è che ha segnato sette gol in Europa League ma nessuno in campionato. Quale potrebbe essere il motivo?

A volte si tratta di semplici casualità. Magari Kozak trova motivazioni particolari in Europa League e riesce a sfruttare tutta la sua astuzia. In Serie A, invece, le difese sono più attente e lo conoscono meglio”.

Lunedì è in programma la trasferta a Siena, quali insidie si nascondono per la Lazio?

I biancocelesti devono temere una squadra in ottima salute, che ha vinto contro l’Inter e ha pareggiato a Bologna. E’ un Siena motivato dato che ha le ultime possibilità di rimanere agganciato al treno salvezza. Dopo l’impegno di giovedì scorso potrebbe farsi sentire un po’ di stanchezza, ma la Lazio non deve assolutamente fare come nel primo tempo contro il Genoa. Ci vorrà una grande concentrazione e soprattutto una particolare attenzione al contropiede del Siena, che gioca in maniera raccolta e poi sfrutta Emeghara in avanti”.

Le ultime quattro giornate hanno fruttato solo due punti, il terzo posto è a serio rischio?

Indubbiamente la squadra capitolina deve vincere per rimanere attaccata alla zona Champions League. Il Milan sta venendo fuori alla grande per contendere il terzo posto alla Lazio. Nelle prossime due uscite se la vedrà con due squadre di livello inferiore come Siena e Pescara, deve cercare di batterle entrambe in vista di test più importanti”.

Infine, un giudizio sul reparto arretrato biancoceleste da ex difensore.

La difesa biancoceleste deve ancora migliorare molto, soprattutto in quanto ad attenzione. Una volta gioca alla grande Dias, una volta Biava però la Lazio deve cercare di puntare meno sui singoli e più sul reparto. E’ quest’ultimo che deve sempre aiutare i singoli difensori e non il contrario”.

Articolo precedente
Petkovic pensa al Siena: Ciani e Pereirinha titolari. E Mauri…
Prossimo articolo
Emmanuel cambia squadra, grazie a Petkovic…