ESCLUSIVA – Ag. FIFA Cesarini: “Ecco i punti di forza e i punti deboli del Borussia. Prevedo una gara aperta, ma la Lazio con questo Floccari…”

© foto www.imagephotoagency.it

Manca poco meno di dodici ore e poi la Lazio tornerà a solcare i campi dell’Europa League. Questa sera la formazione allenata da Vladimir Petkovic sarà di scena in Germania, al Borussia Park, per affrontare il Borussia Monchengladbach nella gara di andata dei sedicesimi di finale. Per avvicinarci a questo importante match e conoscere meglio gli avversari dell’undici biancoceleste, la redazione di LazioNews24.com ha raggiunto in esclusiva l’agente FIFA Mauro Cesarini, grande esperto e profondo conoscitore del calcio teutonico.

Appuntamento stasera alle 21.05, la Lazio dovrà vedersela con il Borussia Monchengladbach.

E’ una squadra che ha perso molto rispetto alla scorsa stagione. Ha perso giocatori come Reus, Dante e Neustadter, non è la stessa squadra che lo scorso anno è riuscita ad arrivare quarta in campionato. E’ reduce da alcuni risultati altalenanti, ma il recupero di Marx è importante per il loro centrocampo in vista di questa sera. E’ un match aperto ma, se la Lazio gioca pressandoli ed è brava ad approfittare delle ripartenze con velocità, ha tutte le possibilità per metterli in difficoltà. I tedeschi si stanno giocando buona parte della stagione”.

Se dovesse individuare dei punti deboli nel Borussia?

Quando li ho visti giocare, i due centrali difensivi mi hanno dato l’impressione di essere piuttosto lenti e tutt’altro che insuperabili. Lo stesso discorso vale per il centrocampo se dovesse mancare Marx, mentre in avanti sono temibili. Se il Borussia gioca la partita come sa fare, può sicuramente dire la sua”.

Qual è invece il giocatore più temibile della squadra allenata dallo svizzero Favre?

Come dicevo prima, in attacco sanno essere molto insidiosi e questo soprattutto grazie a Herrmann. Il tedesco classe ’91 ha già messo a segno sei gol nella Bundesliga. E’ un giocatore molto abile nei tagli, un opportunista capace di mettere in seria difficoltà le difese avversarie”.

Dall’altra parte Petkovic dovrà però fare a meno di un giocatore che conosce bene il Borussia, ovvero Klose…

Purtroppo sì, ma, adesso come adesso, l’Europa League rappresenta una grande occasione e Floccari non lo sta facendo rimpiangere. Sono sempre convinto che, se gioca con continuità, Floccari è un calciatore che può fare bene ed essere utile a molte squadre italiane e non solo come rincalzo. Lo sta dimostrando adesso. Se poi ci fosse Klose sarebbe ancora meglio per la Lazio, perché potrebbe contare su un grandissimo centravanti”.

Quindi, per concludere, lei vede la Lazio favorita rispetto ai tedeschi?

E’ una partita aperta. In fondo tutti ci tengono a questa Europa League, ma dipende da come vengono interpretate le gare. In questo momento la Lazio è una squadra con grandi motivazioni, non regala niente e ha possibilità di fare bene anche in Europa. Andare a giocare a Monchengladbach non è semplice. Se capita la serata storta e non hai la giusta concentrazione, puoi incorrere in seri rischi e in un risultato penalizzante. Ma la Lazio ha un Floccari in grande condizione e diversi giocatori bravi ad inserirsi come Mauri, Candreva e Gonzalez. Petkovic non regala molto agli avversari e la sua squadra, fino a questo momento, ha affrontato bene certi tipi di incontri, anche se chiaramente il match è aperto a qualsiasi tipo di risultato. Attenzione al clima che può trovare la Lazio in Germania, però ha comunque tutte le carte in regola per fare bene”.

Articolo precedente
Juan Arango: un (quasi) morto ridato alla vita per restare leggenda
Prossimo articolo
Is Arenas, arrestati Massimo Cellino ed il sindaco di Quartu