Di Vaio svela: “Da piccolo fui vicinissimo alla Roma, ma mio padre…”

© foto www.imagephotoagency.it

Raggiunto telefonicamente da Sky Sport 24, il bomber Marco Di Vaio, che si trova attualmente negli States per preparare la prossima stagione di MLS con i Vancouver Whitecaps, ha raccontato di un curioso retroscena della sua carriera. In passato, quando era ancora un ragazzino fu vicino ad essere tesserato dalla Roma anziché dalla Lazio: La prima squadra che mi cercò fu la Roma, ma mio padre disse di no perché era convinto che avrei giocato nella Lazio. Arrivò la chiamata 6 mesi dopo, non subito. Un giorno gli chiesi: e se la Lazio non avesse mai chiamato? Lui mi disse che era certo che prima o poi la chiamata sarebbe arrivata”. Provvidenziale, dunque, fu l’intervento di papà Di Vaio, che permise al figlio di arrivare a vestire la maglia della prima squadra, con la quale collezionò poi 8 presenze e 3 reti in Serie A.

Sebbene l’idillio con la maglia biancoceleste non sia durato a lungo, Marco Di Vaio, si è tolto la soddisfazione di giocare per la squadra per cui faceva e fa tuttora il tifo e conserva ancora uno splendido ricordo di quell’esperienza: “Sono stato fortunato a crescere in un ambiente sano come il settore giovanile della Lazio. Ci siamo tolti delle soddisfazioni, vincendo dei campionati e mi porto dietro tanti amici da quell’esperienza”.

Articolo precedente
Lazio-Napoli: si viaggia verso i 50mila…
Prossimo articolo
Siviglia: “Lazio-Napoli? Una vittoria potrebbe…”