Bollini commenta l’1-1 della Primavera con il Catania

© foto www.imagephotoagency.it

All’indomani del pareggio 1-1 col Catania è intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio il tecnico della primavera Alberto Bollini, che riguardao alla prestazione di ieri si è detto soddisfatto a metà: “Il Catania ha ottenuto quello che voleva, noi no, meritavamo di più. Potevamo far meglio, ma non abbiamo finalizzato, è un demerito nostro -ammonisce il tecnico – nel primo quarto d’ora abbiamo giocato il calcio che volevamo, attaccando sulle corsie esterne, poi ci siamo allungati troppo e siamo caduti nella trappola del Catania. Nel secondo tempo abbiamo accelerato, abbiamo trovato il gol e abbiamo contiuato a giocare. L’espulsione di Tounkara (secondo giallo per proteste ndr) ha cambiato le carte in tavola, poi abbiamo un subito gol evitabilissimo. Sull’1-1 abbiamo cercato comunque di vincere, ci siamo battuti fino all’ultimo, devo fare i complimenti ai miei, meritavamo la vittoria. Bollini allontanato a sua volta dal direttore di gara ha poi commentato gli episodi dl nervosismo in campo che hanno visto protagonisti i suoi: “Serve più calma, ma soprattutto più dialogo. Non capisco perchè devono succedere queste cose, sul rigore ci sono le immagini, si vede, ma come un allenatore sbaglia un cambio, anche un arbitro può sbagliare”.

In chiusura anche un commento sull’imminente Coppa Carnevale che avrà inizio domani: “Sarà un’esperienza importante. Giocare a Soriano nel Cimino con queste temperature non sarà facile. Se si chiama Viareggio andrebbe giocato li”.

Articolo precedente
FOCUS – Lente d’ingrandimento sul Borussia Mönchengladbach
Prossimo articolo
Delio Rossi si scusa dopo il brutto gesto contro la Roma