Berisha: «Grazie Lazio, sei stata fondamentale! Sono andato via perchè…»

riscatto berisha lazio atalanta
© foto www.imagephotoagency.it

Etrit Berisha ricorda con piacere l’esperienza alla Lazio: il portiere albanese ha spiegato il perchè della sua partenza e il rapporto con Strakosha

Di aquila in aquila. Le chiavi della porta biancoceleste sono passati dalle mani dell’albanese Etrit Berisha a quelle del connazionale Thomas Strakosha. In vista del match Lazio-Atalanta, la redazione de La Gazzetta dello Sport ha posto alcune domande all’estremo difensore oggi in forze alla Dea. Ecco il suo ricordo dell’esperienza capitolina: «I biancocelesti sono stati un passaggio fondamentale per la mia carriera. E’ andato bene il primo anno con Reja, ma nel secondo e nel terzo pensavo di trovare più spazio. Ad un portiere serve continuità per crescere, è solo per questo che sono andato via. Pronostico sulla partita? Domenica non sarà sicuramente una gara noiosa: la gara d’andata è finita 3-3 con quei gol di Milinkovic su tiri che non ho visto partire. Paura che Strakosha prenda il mio posto in Nazionale? Per ora no, anche se Thomas sta facendo bene, lo ritengo il futuro dell’Albania. Abbiamo un bellissimo rapporto, ci assomigliamo perchè siamo concreti e poco appariscenti. Immobile? E’ l’attaccante italiano che tempo di più, ma per nostra fortuna non ci sarà», ha concluso Berisha.

Articolo precedente
lazio roma tifosi curva nordLazio-Atalanta, l’Olimpico sarà una bolgia per un sogno chiamato Champions League
Prossimo articolo
Calciomercato Lazio – Difesa da puntellare: da Godin a Jemerson, ecco la lista di Tare