Zoff incoraggia la Lazio: “Con il Milan ci vuole grinta”

© foto www.imagephotoagency.it

Il 28 febbraio 1942 nasceva Dino Zoff, dirigente e allenatore della Lazio. Oggi, giorno del suo compleanno, è intervenuto a Lazio Style Radio per commentare la fondamentale partita di sabato contro il Milan: “E’ una partita molto importante. Se la Lazio farà risultato, le cose si metteranno bene per la Champions. Se invece dovesse perdere, saranno problemi“. Loda la sua ex squadra per l’ottima stagione che sta vivendo, ma poi commenta con un po’ di rammarico la sconfitta contro il Siena che tutti ancora devono mandar giù: “Quando deve giocare contro le grandi, la Lazio sa tirare fuori tutta la propria forza. Con gli scontri diretti diventa difficile la corsa alla Champions, perché sono partite decisive. La Lazio è una squadra quadrata, ma deve stare attenta. Per questo motivo la partita di Siena andava presa con un altro spirito“. Gli piace il 4-1-4-1 che schiera Petkovic e aveva portato molto in alto la squadra guidata da Eriksson, ma non giustifica gli allenatori che addossano le colpe delle sconfitte ai match troppo ravvicinati: “Ogni squadra ha le sue caratteristiche, non bisogna snaturare la propria formazione. La Lazio ha il suo assetto con una punta sola, anche Eriksson ha vinto tanto giocando con un solo attaccante. Io e i miei coetanei abbiamo giocato tutta la vita tre partite a settimana. E’ pericoloso quando un allenatore giustifica le sconfitte con i troppi impegni, perché offre alibi ai giocatori“. Conclude con un ottimo commento su Federico Marchetti: “Sta facendo una grande stagione, è naturale che stia in Nazionale. Quest’anno sta disputando ottime partite

Articolo precedente
La verità sugli attriti tra Radu e la stampa romena
Prossimo articolo
Nazionale Under 18, Evani convoca Crecco