Due pesi e due misure, il Var fa ancora flop: ecco cosa è successo in Verona-Milan

orsato
© foto www.imagephotoagency.it

Due episodi alquanto discutibili sono accaduti in Hellas Verona-Milan, entrambi sono stati decretati a favore dei rossoneri

Var flop. Interpretazioni soggettive che continuano a condizionare l’esito del campionato. Questa volta a lasciare perplessi è il duo Orsato-Aureliano. Il primo arbitro, il secondo addetto al Var. Nel finale di primo tempo episodio sospetto che ha richiesto l’ausilio della tecnologia: Borini sgomita su Ferrari, rimasto a terra con le mani al volto. Orsato dopo qualche attimo di esitazione si reca al Var e dopo aver rivisto l’accaduto decide soltanto per un ammonizione per il milanista. Episodio simile a quello di Burdisso e Immobile, ma lì Giacomelli non ha avuto dubbi. Nella ripresa invece, altro caso: Romagnoli ferma Kean che si stava involando tutto solo verso la porta di Donnarumma. Orsato non esita un momento ed estrae il giallo. Ennesima partita condizionata dalla discrezionalità dell’arbitro. Con il Var è cambiato poco e niente. Si continua sempre con i due pesi e due misure.