Serie A, Castellacci: «Necessario portare da 14 a 7 i giorni di quarantena»

© foto www.imagephotoagency.it

Il direttore dei medici italiani del calcio Castellacci ha detto la sua riguardo la quarantena di squadra di due settimane

Dopo l’ufficialità di ieri alla ripresa della Serie A, il presidente dei medici italiani nel calcio Enrico Castellacci ha detto la sua su un punto importante del protocollo: la quarantena di squadra.

«Ieri è arrivata una boccata d’ossigeno per il calcio. Abbiamo una data e ci si può organizzare per quella data. Al di là di questo, non sembra che ci siano state tante novità. I punti interrogativi esistono, come quello della quarantena. Se il Bologna ad esempio avesse avuto un caso positivo sarebbe andato in un ritiro blindato. Ma se questo dovesse succedere a inizio campionato, con le norme fissate in questo momento la competizione finirebbe. Bisognerebbe rimuovere questo punto del protocollo, se si abbassa la quarantena a 7 giorni si potrebbe andare avanti con la Serie A».

Iscriviti gratis alla nostra Newsletter

Privacy Policy