Sconcerti: “Squalifica Uefa? In questi casi la responsabilità oggettiva…”

© foto www.imagephotoagency.it

Intervenuto ai microfoni di Radio Radio, il giornalista Mario Sconcerti, commenta così la questione legata alla squalifica comminata dall’Uefa nei confronti della Lazio, che dovrà giocare le prossime 2 giornate in Europa League a porte chiuse più l’ammenda di quarantamila euro: “In questi casi la responsabilità oggettiva conserva tutte le sue ingiustizie, è difficile difendersi. Come difendersi? Alcuni soggetti, che non sono graditi poiché producono un danno diretto alla società, non si dovrebbero fare entrare allo stadio. Ma per affrontare una mossa simile c’è bisogno che la società ci metta del suo. Non credo che al giorno d’oggi sia difficile identificare gli autori di gesti tipo il saluto fascista, con tutte le tecnologie esistenti”.

Articolo precedente
Calciomercato, Eder operato: tornerà a luglio?
Prossimo articolo
Stroppa: “Bene Petkovic ma non dimentichiamo Reja”