Primavera – Derby al cardiopalma: la Lazio dopo il doppio vantaggio raggiunta nel finale

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Roma, match valido per la 14^ giornata del Campionato Primavera 1 TIM

Una sfida davvero importante quella del Fersini. Se questa mattina arrivassero i tre punti, sarebbe un occasione per alzare il morale di questa Lazio, proveniente dalla sconfitta di Bogliasco con la Sampdoria. La Roma di Alberto De Rossi si presenta a Formello con il 4-3-3: Romagnoli tra i pali; difesa a quattro composta da Nura, Ciavattini, Cargnelutti, Valeau; linea mediana a tre con Sdaigui, Marcucci, Riccardi; infine tridente d’attacco con Cappa, Antonucci e Besuijen. Mister Bonatti sceglie invece il 3-5-2: Rus in porta; difesa a tre con Jorge Silva, Baxevanos e Petro; centrocampo formato da Spizzichino, Bari, Miceli, Rezzi e Zitelli; tandem d’attacco con Sarac a svariare dietro il redivivo Tounkara. Il classe ’96 darà una mano a Bonatti nel match di oggi. Il derby di Formello si conclude con un pareggio amaro per i biancocelesti: Lazio-Roma 2-2 [39′ Bari(L), 54′ rig. Tounkara(L), 60′ Riccardi(R), 81′ Nura(R)].

PRIMO TEMPO – I giallorossi iniziano il match con maggiore intensità, sin dal principio l’andazzo della partita è chiaro: la Roma farà la partita e i biancocelesti tenteranno di colpire in ripartenza. Al 5′ arriva un pericoloso calcio d’angolo per i biancocelesti: Miceli dalla bandierina tira in mezzo la sfera, sulla quale arriva Baxevanos che riesce a prolungare sul primo palo, ma non arriva nessuno a battere in porta. Al 12′ arriva la prima conclusione del match con il romanista Cappa che rientra da destra e prova la conclusione mancina; nessun problema per Rus. Al 15′ Zitelli commette un altro fallo pericoloso in tackle su Nura: l’arbitro Massimi della sezione di Termoli ammonisce solo verbalmente il giocatore biancoceleste. Al 24′ inizia ad accendersi Tounkara, il senegalese tenta una conclusione rasoterra da posizione defilata, ma Ciavattini salva da qualche metro. Al 37′ Sarac su assist di Spizzichino non riesce a girare in porta un ottimo passaggio dell’esterno romano. Due minuti dopo ecco finalmente la rete dei biancocelesti con Bari: Tounkara, fino ad ora uno dei più positivi, calcia ancora verso la porta difesa da Romagnoli, il portiere giallorosso non riesce a trattenere e sulla respinta interviene il portoghese che porta in vantaggio i padroni di casa. Il match si conclude al 45′ senza recupero con la Lazio in vantaggio per 1-0.

SECONDO TEMPO – La seconda frazione inizia molto bene per i biancocelesti, con Bari ancora una volta protagonista: Il giovane portoghese si inserisce e tenta la conclusione di potenza, ma Romagnoli è attento. Bari poco prima è stato anche ammonito per un contatto falloso con Sdaigui. Al 53′ rigore per la Lazio!! Nura atterra Spizzichino in area e l’arbitro indica il dischetto. Tounkara si prepara alla battuta e non sbaglia, spiazzando Romagnoli. Lazio-Roma 2-0. Al 60′ la Roma va in gol con Riccardi: il giovane giallorosso trafigge Rus nell’angolino, il portiere romeno poteva fare ben poco. Lazio-Roma 2-1. Al 67′ viene espulso Tounkara per una dura entrata su un avversario; ne segue un principio di rissa con animi molto accesi. Ancora un derby da terminare in inferiorità numerica per i biancocelesti. Al 71′ Antonucci entra in area laziale e si lascia cadere in seguito ad un intervento biancoceleste: l’arbitro fa cenno al romanista di rialzarsi. Un minuto dopo Nura con una splendida conclusione di collo esterno, colpisce in pieno la traversa. Pericolo per la Lazio. Al 77′ Bonatti viene allontanato per proteste; il tecnico bresciano viene fatto accomodare in tribuna. All’81’ gelo a Formello: la Roma pareggia con Nura. Altra grande conclusione del terzino giallorosso che stavolta pesca l’angolino. Lazio-Roma 2-2. All’84’ primo cambio per i biancocelesti: esce Sarac ed entra Aliaj. Cinque minuti dopo ecco il secondo cambio in casa Lazio: entra Al Hassan al posto di Bari. Terzo ed ultimo cambio al 90’+1′: esce Rezzi ed entra Marchesi. Il match si conclude al 90’+3′ sul 2-2. Pareggio molto amaro per i biancocelesti, dopo essere andati in vantaggio per ben due reti.

Articolo precedente
PeruzziPeruzzi: «Sarà una partita difficile. Giochiamo meglio in trasferta perchè…»
Prossimo articolo
infortunio Immobile lazioLazio-Crotone 4-0, tabellino e pagelle