Petkovic ci crede: “Vogliamo cominciare una nuova serie positiva…”

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio torna alla vittoria anche in campionato dopo cinque giornate e finalmente mister Petkovic può sorridere: “Questi tre punti erano necessari per cominciare una serie positiva e riprenderci questa terza posizione – ha esordito ai microfoni di SkySport -. Lazio favorita per il terzo posto? Ci sono 6-7 squadre che lottano per le prime posizioni, è stato confermato anche in questa giornata e lotteranno fino alla fine. Sono contento per quello che abbiamo fatto fino a oggi e adesso possiamo andare a Milano con più tranquillità”. Si può sognare anche il secondo posto: il Napoli, dopo il pareggio con l’Udinese, è lontano solo cinque punti: “Le cose cambiano ogni settimana e oggi abbiamo recuperato due punti a diverse squadre, la cosa importante è avere continuità. Noi viaggiamo sempre a fari spenti, ma un’altra cosa sono i complimenti per quello che stiamo facendo. Fino ad oggi abbiamo fatto bene e adesso dobbiamo convincere tutti che possiamo competere anche noi ad alti livelli”. Dopo la brutta prestazione di Siena, oggi Petkovic è tornato alla difesa a quattro: “Ogni tanto faccio anche io dei guai (ride, ndr), nonostante questi scivoloni però siamo ancora al terzo posto”, ha concluso il tecnico biancoceleste.

Petkovic poi ha parlato anche ai microfoni di Mediaset Premium: “Ultimamente abbiamo avuto troppo poca fortuna, peccato per Konko, paghiamo caro tutte queste cose. Peccato che gli avversari hanno più giorni di riposo, ma noi cerchiamo di fare scarico. Domani mente libera e da martedì occorre iniziare la preparazione per Milano. Penso che abbiamo dato un segnale all’esterno che ci siamo anche noi, poi ogni tanto ci vuole un po’ di fortuna per ottenere risultati, ma tutto sommato sono contento per come la squadra ha giocato oggi. E’ importantissimo avere obiettivi alti. Col Milan partita importante ma non fondamentale, si gioca per un prestigio ma anche per i punti in modo da dare distacco agli avversari. La pressione sarà tutta del Milan, noi pensiamo a giocare e a portare i 3 punti a casa”.

In conferenza ha aggiunto: “Non credo che Mauri possa essere disponibile contro il Milan, ancora non può allenarsi e per i prossimi 10 giorni non sarà a disposizione. Cavanda? Per me con lui non c’è nulla di chiuso. Saha? E’ uno dei calciatori che abbiamo in rosa, tutti avranno la loro occasione in stagione come anche Kozak”.

 

 

Articolo precedente
Keita esulta su Twitter: “Grande Lazio, 2-0”
Prossimo articolo
Lotito: “Uniti si vince… Squalifica in Europa? Non si può pagare per atteggiamenti dei singoli”