Connettiti con noi

Hanno Detto

Mourinho: «Derby? La Roma si è sentita più grande, la Lazio piccola»

Pubblicato

su

Mourinho è intervenuto al microfono di Sky Sport per presentare la sfida della Roma in Conference League, rimanendo evasivo sul derby

José Mourinho, alla vigilia del match di Conference League della Roma contro lo Zorya Luhansk, è intervenuto al microfono di Sky Sport. Ecco cosa ha detto:

ZORYA – «Se non cambia, e non pensiamo che lo farà, lo Zorya gioca con un rombo chiuso a centrocampo, hanno fisicità e sanno far male in contropiede, hanno intensità. Giocano bene, il risultato col Bodø è falso. Il campo è in buone condizioni, quando ho giocato in Ucraina, sempre a dicembre, ho trovato sempre campi in difficoltà Questo sta bene e la temperatura è perfetta».

STRASCICHI LASCIATI DAL DERBY – «No, il match è finito, non c’è più nulla da fare. La cosa da fare è vincere domani».

SARRI E RIGORE ZANIOLO –  «Non voglio parlarne. Voglio solo dire che in questa stagione abbiamo giocato sei partite all’Olimpico e quella in cui abbiamo dominato maggiormente è stata con la Lazio. È quella in cui la mia squadra si è sentita più grande e l’avversario più piccolo. Poi ovviamente conta il risultato e lo accettiamo nel modo più professionale possibile: pensando alla prossima gara».

TURNOVER – «Simile a Sofia, magari con altri giocatori, ma simile. Giocheranno alcuni giocatori che hanno giocato domenica, mentre altri riposeranno e alcuni, che hanno meritato di giocare, avranno la possibilità di giocare».

PELLEGRINI – «Non penso al rinnovo, noi abbiamo parlato e ho avuto il 100% delle garanzie che tutti volevano il contratto. Ormai è questione di giorni, poco importa quando sarà».