Mercato, la Lazio guarda in Portogallo: sotto osservazione Eder e Pereira

© foto www.imagephotoagency.it

Tutti gli adetti ai lavori sanno che le trattative di mercato si intavolano e si chiudono ( se si è scaltri ed intelligenti) in questi periodi dell’anno, soprattutto se le intezioni della dirigenza sono quelle di consegnare al proprio allenatore la squadra completa già prima della partenza per il ritiro. Questo diktat sembra esser entrato nelle corde di Lotito e Tare che dopo l’acquisto ufficiale di Perea e quello vicino di Felipe Anderson cercano di regalare a Petkovic altri due colpi. Alla premiata ditta laziale sembra piacere molto il ‘Futbol Balado’ di lingua lusitana, infatti dopo Pereirinha, come riporta il Corriere dello Sport, la Lazio guarda di nuovo in Portogallo. I nomi in questione sono due, Eder (attacante del Braga) e Pereira ( esterno offensivo del Victoria Guimaraes).

EDER – Abbreviazione di Ederzito Antonio Macedo Lopes, questo il suo vero nome, Eder è un attacante nato in Guinea naturalizzato portoghese del 1987. Trasferitosi al Braga del 2012 ha un ruolino di marcia sotto porta del tutto positivo visto i 42 gol messi a segno in 83 partite. Centravanti puro, alto 189 cm, ha gia collezionato 5 presenze in nazionale portoghese. Il suo vice allenatore è Fernando Couto, cosa che potrebbe favorire la Lazio, il suo contratto scade nel 2016 ed il cartellino costa circa 4 milioni di euro.

PEREIRA – L’altro obiettivo di mercato si chiama Ricardo Pereira, esterno destro classe 93 gia nel giro della nazionale under 20. Si parla di un giocatore con un futuro roseo. Calciatore tecnico e veloce sarebbe l’alternativa idea a Candreva. Dopo Perea ed Anderson nel mirino c’è un altro 1993. La politica della società è ben chiara. Svecchiare l’organico è la parola d’ordine.

Articolo precedente
La Lazio fa di nuovo spesa in Svizzera
Prossimo articolo
Lazio, una varietà di marcatori