LE PAGELLE di Lazio-Pescara: Hernanes spento… Radu e Lulic, che saette!

© foto www.imagephotoagency.it

Marchetti SV: In 90 minuti deve parare un tiro di Cascione dai 30 metri, troppo poco per meritare un voto. Spettatore non pagante.

Konko SV: Sfortunato, esce dopo pochi minuti per un brutto infortunio. Si teme uno stop di almeno un mese. (Dal 5′ Pereirinha 6 – Si muove bene sulla fascia destra ma appare ancora un po’ troppo acerbo in fase difensiva. Le qualità però si vedono, crescerà)

Cana 6,5: E’ sempre attento e concentrato. Sbaglia poco o niente, c’è da dire però che davanti il Pescara è stato davvero poca cosa.

Dias 6: Così come il compagno di reparto Cana, non molti attaccanti del Pescara gli complicano la vita. In verità, se la complica da solo in almeno due circostanze ma è bravo e fortunato a rimediare.

Radu 7: Si propone con costanza e difende con attenzione. Sblocca la gara con un sinistro potentissimo che spiana la strada alla Lazio. Sicurezza.

Ledesma 6: Si vede meno di altre volte, infatti il gioco della Lazio non è fluido come al solito.

Candreva 6,5: Solito moto perpetuo sulla fascia destra, è in buone condizioni e si vede. Esce stremato. (Dall’81’ Ederson SV)

Gonzalez 6: Solito contributo di corsa e quantità al servizio della Lazio, non appare però molto lucido. Petkovic non ci pensa su e lo sostituisce in vista del match di Milano. (Dal 65′ Onazi 6,5 – Entra per dare muscoli e polmoni al centrocampo biancoceleste. E’ subito in partita: recupera molti palloni e sfiora il gol. Messaggio a Petkovic: Onazi vuole più spazio)

Hernanes 5: Si vede poco e male. Tocca pochissimi palloni e non entra mai nel vivo del gioco. Almeno non si fa ammonire e contro il Milan ci sarà, ma non è ancora il miglior Hernanes.

Lulic 7: Sigla il suo primo gol in campionato e dell’intera stagione. E che gol: azione personale conclusa da un destro terrificante che coglie la traversa interna e si insacca. Che sia l’inizio di un nuovo campionato?

Floccari 6: Lavora come al solito tantissimo per la squadra e la porta su che è una meraviglia. Ha però la pecca di sprecare due grandi occasioni da gol che avrebbero definitivamente chiuso la gara.

Petkovic 6,5: La sua Lazio torna al successo in campionato dopo più di un mese. Ora c’è il Milan, un scontro diretto fondamentale da non sbagliare.

PESCARA (5-3-2): Pelizzoli 6; Balzano 5,5, A. Bocchetti 5, Capuano 5, Cosic 6, Zauri 5,5; Rizzo 5,5, Cascione 6 (86′ Sculli sv), Bjarnason 6,5; Celik 5,5 (70′ Caraglio sv), Abbruscato 5 (59′ Caprari 6). All. Bergodi 6

Articolo precedente
Clamoroso, Lazio – Stoccarda a porte chiuse?
Prossimo articolo
Radu: “Adesso il Milan. Il gol? Anche in allenamento ho provato tiri simili…”