Connettiti con noi

Calciomercato

Lazio ferma al palo: 24 ore per scongiurare un gennaio da incubo

Pubblicato

su

Il mercato della Lazio non si sblocca: Tare e Lotito hanno le ultime 24 ore di tempo per regalare a Sarri i rinforzi promessi

Alla Lazio sono rimaste solamente ventiquattro ore per non trasformare il mese di gennaio, il solito si potrebbe dire, in un incubo. Tare e Lotito, nonostante le dichiarazioni bellicose del presidente, non hanno ancora regalato a Sarri nemmeno uno dei rinforzi promessi e il tecnico, con Muriqi al Maiorca (oggi l’ufficialità) potrebbe trovarsi ancora più sguarnito in attacco in un periodo pieno di partite tra campionato, Europa League e Coppa Italia.

Che progetto è mai questo? Se lo chiede il Corriere dello Sport oggi in edicola, che alimenta anche i dubbi dell’ex tecnico del Chelsea su un rinnovo ormai fatto ma non assecondato dalle giuste garanzie tecniche. Il prolungamento non è in discussione ma l’ultima giornata di mercato dovrà passare senza scossoni tra le parti e possibilmente con almeno un arrivo. Nonostante i contatti della notte, non si sblocca la trattativa per Miranchuk. Prestito con obbligo di riscatto a 16 milioni, queste le condizioni dell’Atalanta che Lotito non può soddisfare potendo proporre, a causa del noto indice di liquidità, solo un prestito con diritto.

Sarri lo accoglierebbe volentieri nonostante l’infortunio che lo terrebbe fuori quasi un mese ma la strada sembra in salita. Occhio quindi a piste alternative: la Lazio corre contro il tempo per non deludere il suo condottiero.