Lazio, caos De Vrij: sull’ultima rata di pagamento è ancora bagarre

de vrij lazio
© foto www.imagephotoagency.it

L’ultima rata di pagamento che la Lazio doveva per l’acquisto di De Vrij non risulta ancora pagata e il Feyenoord non ci sta

Stefan De Vrij nell’estate del 2014 fu acquistato dalla Lazio, il suo acquisto fu un affare: il centrale orange fu nominato dalla Fifa miglior difensore del mondiale che, di seguito al trasferimento in biancoceleste, si disputò in Brasile. Certo è che il club capitolino dalla sua cessione non ha incassato un euro, il difensore olandese si è accasato all’Inter svincolandosi a paramentro zero ma il contributo in campo con l’aquila sul petto ha ripagato la Lazio dell’investimento. De Vrij fu ingaggiato da Tare dal Feyenoord per 7 milioni di euro pagabili in tre rate ma l’ultima tranche non arrivò mai al beneficiario causa un furto telematico orchestrato ad arte da un abile hacker. La Lazio sostiene di aver versato l’intero importo pattuito, il Feyenoord non è dello stesso avviso e si è rivolto al tribunale sportivo internazionale al fine di esigere i 2 milioni restanti. Proprio il portavoce del club di Rotterdam ha ammesso ad Algemeen Dagblad che la questione è ancora in essere: «Siamo ancora impegnati nella richiesta del pagamento della terza ed ultima parte della tassa di trasferimento di Stefan de Vrij. Il pagamento della Lazio non è avvenuto sul conto bancario corretto del Feyenoord e il club ha quindi adottato varie misure legali per recuperare ancora l’importo. Nel frattempo, il Feyenoord ha ricevuto più della metà dell’importo dovuto mediante una sentenza del tribunale arbitrale per lo sport e sta lavorando su ulteriori misure e azioni per raccogliere anche il resto».

Paolo Pieramici – LazioNews24

Articolo precedente
BrescianoBresciano ed una nuova vita: «Mi occupo di cannabis. Lazio? Continuo a seguirla!»
Prossimo articolo
VINTAGE GOALS – 2008: Ledesma firmò la rimonta della Lazio sull’Udinese… – VIDEO