Giordano: “Petkovic non deve fare come Ballardini”

© foto www.imagephotoagency.it

Intervenuto a Radio Manà Manà, Bruno Giordano ha parlato del momento della Lazio, focalizzandosi sull’allenatore: “Petkovic deve prendere una posizione: o Cavanda e Diakitè sono fuori dal suo progetto tecnico, oppure deve chiederne immediatamente il reintegro. In generale, ma soprattutto in questo momento, la Lazio non può rinunciare a questi due giocatori per i quali non stravedo ma che possono essere utili alla causa biancoceleste rappresentando comunque delle alternative ai titolari. Se continua così rischia di fare come Ballardini con Ledesma e Pandev… L’unico che può sostituire Konko è Cavanda, la prova e la scelta di impiegare basso a destra Pereirinha contro El Shaarawy sono assolutamente da evitare di ripetere in futuro. A questo punto mi chiedo: chi ha fatto e come la campagna acquisti della Lazio? Ederson non è mai stato a disposizione, Ciani è sparito, e per di più Saha gioca solo 5 minuti a gara.”

L’ex bandiera laziale ha commentato pure l’arbitraggio di Rizzoli in Milan-Lazio di sabato: “La sua direzione di gara è stata complessivamente insufficiente, ma ininfluente ai fini del risultato. Non mi è piaciuta la lunga attesa nel prendere la decisione sull’episodio dell’espulsione di Candreva. Non credo Rizzoli avesse voluto affossare la Lazio perché in tal caso avrebbe dato rigore al Milan ed espulso Marchetti dopo pochi minuti. Il problema della Lazio sta nei suoi numeri: 8 punti in 8 partite sono il segno evidente che c’è una situazione di emergenza alla quale bisogna trovare rimedio al più presto possibile. In fin dei conti, grazie alla mediocrità del campionato, il terzo posto è ancora lì, manca solo un punto”.

Articolo precedente
Ranking IFFHS, la Lazio recupera sette posti
Prossimo articolo
Lazio – Fiorentina, Della Valle: “Grande sfida…”