Fiore: “Qualificazione decisa in Turchia, i tifosi della Lazio sono fantastici”

© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio è fuori dall’Europa League, a nulla è valsa la grande prova all’Olimpico. Un 1-1 bugiardo, viste le statistiche (26 tiri a 4). La qualificazione era praticamente già decisa all’andata, quando l’inesperienza di Onazi e alcune decisioni clamorose dell’arbitro Collum avevano indirizzato il match a favore dei turchi. Ai microfoni di Lazio Style Radio, ha parlato del match Stefano Fiore, che con la sua Lazio arrivò sino alla semifinale dell’ex Coppa Uefa: Credo che la qualificazione sia stata compromessa nella partita di andata. La Lazio aveva disputato un ottimo primo tempo, fino all’espulsione la Lazio aveva giocato meglio e meritava di più. La partita di ieri era complicata da rimontare, è sempre molto difficile affrontare le squadre turche. La presenza del pubblico è importante, il fatto che la Lazio ieri non abbia potuto avere i tifosi al proprio fianco lo testimonia”. Sul terzo posto: “La Lazio fa bene ad esser ambiziosa e guardare in avanti per centrare il terzo posto anche se Napoli e Milan al momento stanno meglio e credo abbiano qualcosa in più anche a livello di rosa. Tuttavia domenica c’è il confronto diretto e se il Milan dovesse perdere punti e la Lazio fa risultato con la Juve potrebbe continuare a sperare. E’ difficile, bisogna fare i conti dopo domenica”. Infine, ultima battuta sul corteo dei tifosi laziali nel pre-partita del match contro il Fenerbahce: Testimonia quanto i tifosi della Lazio siano fantastici e incredibilmente attaccati alla squadra. Deve far riflettere tutti, questo gesto ha un significato più ampio, non si può penalizzare così tanto un popolo e una tifoseria”.

Articolo precedente
Savini parla dei suoi assistiti: “Napoli o estero per Diakitè, porteremo delle offerte per Cavanda”. Poi su Keita…
Prossimo articolo
Roma, Marquinho: “Vogliamo la Coppa Italia!”