Chiara Insidioso torna allo stadio: quanta emozione nell’abbraccio col padre – FOTO

© foto www.imagephotoagency.it

Sulle gradinate dell’Olimpico – in occasione della gara di tra Lazio e Sampdoria – c’era Chiara Insidioso, giovane tifosa biancoceleste che ha subito gravi violenze dal suo ex fidanzato quattro anni fa

La vita sa sorprendere. Qualche volta ci ‘regala’ pianti e sofferenze, altre volte è più generosa, e ci riempie di gioia. La stessa da cui è stato colpito papà Maurizio quando – dopo quattro interminabili anni – è tornato allo stadio Olimpico con sua figlia Chiara Insidioso. La stessa dolcissima ragazza che il 4 febbraio del 2014 venne picchiata dal suo fidanzato Maurizio Falcioni, che la ridusse in coma. Da quel giorno la vita della giovane aquilotta è cambiata: nonostante tutto però non le è mai mancato l’affetto della sua famiglia e di quella – più grande – biancoceleste. La stessa che vedendola finalmente lì mentre sosteneva i giocatori con l’Aquila sul petto ha provato un’emozione fortissima. La Lazio ha vinto, lo stadio era pieno di gente come non accadeva da tempo e Chiara è tornata a seguire la ‘sua’ squadra. Il primo a rimanere sorpreso da tutto ciò è stato lo stesso papà Maurizio che, nel corso della serata benefica organizzata proprio per la famiglia Insidioso, ha dichiarato: «Ho avverato il mio sogno che pensavo fosse ormai impossibile realizzare: tornare a cantare l’inno della Lazio con lei al mio fianco».

Articolo precedente
Grobbelaar, portiere del Liverpool nella finale contro la Roma: «Sono membro di un Lazio Club!»
Prossimo articolo
Serie A, i dati arbitrali: 17 errori commessi col Var, calano falli ed espulsioni