Connettiti con noi

Hanno Detto

Stadio Flaminio, Calenda: «Problemi di sicurezza, non si farà mai»

Pubblicato

su

Il candidato a sindaco di Roma, Carlo Calenda, ha fatto il punto sui problemi che presenterebbe lo Stadio Flaminio

Il candidato a sindaco di Roma, Carlo Calenda, è tornato a parlare dello Stadio Flaminio e delle criticità connesse. Ecco le sue parole durante la trasmissione Gli Inascoltabili sulle frequenza di New Sound Level:

«Se domani divento sindaco e mi dimostrate che è fattibile fare lo stadio Flaminio la prima cosa che faccio è un accordo per far giocare la Lazio al Flaminio, ma c’è un piccolo dettaglio: al Flaminio ci sono problemi legati alla sicurezza, ai vincoli e sotto c’è una necropoli etrusca. Dico solo attenti ad imbarcarvi in una cosa per cui lo stadio non si farà mai. 

La soluzione migliore per il Flaminio e il Palazzetto è quella di fare insieme al Coni, cosa che avevamo proposto tre anni fa nel tavolo Roma, una cittadella dello sport, dove si possono praticare gli altri sport, le partite delle squadre minori, i concerti».