Scudetto 1915, Mignogna: «Dovrà trionfare la giustizia. Intanto continuiamo a firmare la petizione!»

scudetto 1915
© foto Lazio News 24

L’avvocato Mignogna è intervenuto a RadioSei per fare il punto della situazione sull’assegnazione dello Scudetto 1915

L’avvocato Mignogna, promotore della rivendicazione per l’assegnazione dello Scudetto 1915 ex aequo a Lazio e Genoa, è intervenuto a RadioSei nel corso della trasmissione ‘La Voce della Nord’ per fare il punto della situazione in attesa che la FIGC prenda in esame l’istanza e i fascicoli che potrebbero portare il terzo titolo della sua storia alla prima squadra della Capitale. Ecco le sue dichiarazioni: «Il provvedimento di assegnazione del titolo 1915 al Genoa non è mai stato rinvenuto, nè dal sottoscritto, nè dall’équipe che lavora al caso, nè dalla Federcalcio, nè dalla Commissione dei Saggi. Mentre noi abbiamo dimostrato in modo inoppugnabile come la Lazio 1914/15 fu Campione d’Italia Centrale ed unica squadra legittimamente qualificatasi alla Finalissima Nazionale per effetto dell’annullamento per irregolarità di tesseramento dello spareggio tre le due squadre meritionali. In attesa che la FIGC nomini il Comitato di Presidenza, unico organo fedele ancora mancante, in questo momento non possiamo fare altro che sentire la nostra voce continuando a firmare la petizione. Poi però dovrà trionfare la giustizia, riconoscendo l’ex aequo quale unico modo per sanare un’ingiustizia centenaria».

CLICCA QUI PER FIRMARE LA PETIZIONE

 

Articolo precedente
DzekoDzeko: «Derby? Puoi perdere qualsiasi partita ma non la stracittadina!»
Prossimo articolo
nestaPerugia, Nesta stuzzicato da Verre sulla Lazio: ecco la risposta alla provocazione