Scudetto 1915, l’avv. Mignogna: «Tendenza a mettere l’accento su tutto ciò che è negativo, aspettiamo la Figc»

mignogna
© foto Lazio News 24

Il punto della situazione dell’Avv. Mignogna sullo Scudetto del 1915

Molto è stato fatto in merito all’assegnazione dello Scudetto del 1915. La Lazio con l’avvocato Mignogna da tempo sta portando avanti questa battaglia per far si che i biancocelesti abbiano quello che gli spetta. Di concreto però, purtroppo, ancora non è emerso nulla, anzi la questione sembra essere avvolta dal più totale silenzio. Così l’avv. Mignogna ai microfoni di Elle Radio ha commentato la questione: «Non mi sorprende quanto accade riguardo allo Scudetto del 1915. La questione, a tre anni di distanza dalla sua nascita, è stata oscurata in maniera pesante da molte persone, a livello Nazionale. Alcuni media hanno ignorato deliberatamente l’argomento, nonostante le scoperte storiche compiute fossero enormi. Spesso c’è la voglia di mettere l’accento su tutto ciò che è negativo nel mondo Lazio, e le situazioni positive o importanti come la rivendicazione del titolo 1915 vengono taciute. Dal punto di vista legale la rivendicazione è impeccabile, la Figc si gioca una buona fetta di credibilità sulla questione, visti i documenti inequivocabili che sono sul tavolo. Purtroppo stiamo combattendo contro un nemico invisibile che si chiama burocrazia. Aspettiamo l’elezione del presidente FIigc, che dovrebbe avvenire ad ottobre stando a quanto dichiarato dal commissario Fabbricini. Sarà questo il momento in cui si potrà richiedere una decisione: nel frattempo abbiamo trovato altri documenti importantissimi che comprovano una volta di più la fondatezza della rivendicazione e i diritti di quella Lazio che furono calpestati. E’ chiaro che se questo non dovesse avvenire in ambito Federale, come auspichiamo, non escludiamo un possibile ricorso alla giustizia ordinaria».