Connettiti con noi

Hanno Detto

Roma, Tiago Pinto: «Sette sconfitte sono tante, ma siamo fiduciosi»

Pubblicato

su

Tiago Pinto a DAZN: «Ringraziamo i tifosi per il loro grande supporto. Mourinho? Siamo tutti fiduciosi del suo lavoro»

Tiago Pinto è intervenuto ai microfoni di DAZN nel post partita del match tra Roma e Inter. Di seguito le parole del dirigente giallorosso.

TIFOSI – «I tifosi ci sono stati vicini e loro devono essere la nostra ispirazione. Dobbiamo lavorare ogni giorno per renderli orgogliosi e li ringraziamo del loro supporto, ma sappiamo che nel calcio ci sono momenti difficili in cui il lavoro di ogni giorno non viene ripagato. Sappiamo tutti che dobbiamo lavorare di più, ancora di più dopo questa sconfitta, seguendo e continuando a credere nei nostri obiettivi».

MOURINHO – «In queste mesi il nostro mister, Mourinho, ha tirato fuori tanto dai nostri giocatori. Non voglio trovare scuse ma ci sono stati tanti giocantori, circa 6 o 7 che potrebbero essere titolari, che non erano dipsonibili oggi. Siamo sicuri che così facendo arriveranno i risultati».

SCONFITTE – «7 sconfitte sono tante, nessuno di noi se le aspettava ovviamente. Ma c’è sempre un’esperessione di calcio che mi piace. È nei momenti difficili in che bisogna essere fiduciosi. Io lo sono nei confronti di Mourinho così come lo è la società».

ALLENATORE – «Mourinho è l’allenatore giusto, non ho il minimo dubbio. Siamo influenzati dai numeri, ma bisogna vedere tutti i piccoli cambimenti che ci sono giorno dopo giorno nei giocatori e che prima o poi daranno i frutti. Ci sono momenti di difficoltà ma è qui che bisogna portare avanti le nostre idee e restare uniti».

MANCANZA – «Chiaro che con 7 sconfitte dobbiamo dare qualcosa in più. Ma io non penso che quando si perde bisogna cambiare tutto. Capisco che le mie parole possano sembrare senza senso. Ma ogni giorno lavoro a Trigoria e vi posso dire che stiamo lavorando bene. In tutte le zone di campo vogliamo portare maggiore qualità».

MERCATO – «Noi dobbiamo aspettare le prossime finistre di mercato. Abbiamo individuato obiettivi per il nostro progetto sostenibile. Seguendo le nostre idee vogliamo migliorare la nostra squadra, è chiaro che sia così, senza dimenticare però chi già c’è».

SCELTE MOURINHO – «Mourinho non ha di nuovo parlato? Noi siamo una squadra e tante volte gli allenatori, essendo molto esposti, è normale che magari abbiano difficoltà nel gestire le loro emozioni e idee. Oggi dovevo venire qui io e assumermi io la responsabilità».

Lazio News 24 - Registro Stampa Tribunale di Torino n. 46 del 07/09/2021 Iscritto al Registro Operatori di Comunicazione al n. 26692 - PI 11028660014 Editore e proprietario: Sportreview s.r.l. Sito non ufficiale, non autorizzato o connesso a S.S. Lazio S.p.A. Il marchio Lazio è di esclusiva proprietà di S.S. Lazio S.p.A.