Dopo 34 anni il ricordo è ancora vivo: la Nord non dimentica Furlan – FOTO

© foto Facebook Elite Romana

A trentaquattro anni dalla sua morte, la Curva Nord non dimentica Stefano Furlan: ecco lo striscione apparso questa notte nella Capitale

Sono passati trentaquattro anni da quel 7 febbraio del 1984, quando un ragazzo di vent’anni – Stefano Furlan – perse la vita nel corso del movimentato post-partita di Triestina-Udinese. Il tifoso friulano rimase vittima di una carica delle forze di Polizia e morì in un letto di ospedale venti giorni dopo, il primo marzo, dopo una lenta quanto dolorosa agonia. La sua storia è rimasta nei cuori degli ultras di tante squadre, che hanno sempre voluto evitare che si spegnesse il ricordo. Anche i laziali hanno voluto dedicargli un pensiero, e l’hanno fatto tramite uno striscione«Roma, la Nord non l’ha dimenticato: Stefano Furlan ucciso dallo Stato».

Articolo precedente
stendardo lazio atalantaStendardo: «Felipe deve pensare prima alla squadra. De Vrij? Spero rimanga…»
Prossimo articolo
Napoli-Lazio, arbitra Banti: precedenti da incubo con i biancocelesti