Keita: «Serie A? C’è più tattica, se riesci a siglare 10 gol sei un buon attaccante»

calenda
© foto Instagram @keitabalde14

Nel corso della conferenza stampa, Keita ha espresso il proprio parere sulle differenze tra Serie A e Ligue 1

Keita ha lasciato la Lazio quest’estate per approdare al Monaco e, onestamente, i tifosi biancocelesti non ne hanno sentito la mancanza. A sostituirlo un Luis Alberto in spendida forma, che insieme a Ciro Immobile, ha dato vita ad un attacco galattico. A qualche mese dal suo arrivo in Francia, il talento senegalese è intervenuto nel corso della conferenza stampa, soffermandosi sulle differenze tra la Serie A e la Ligue 1: «Sono campionati differenti. In Italia ci sono più tattica ed organizzazione difensiva, mentre il Francia il calcio è più fisico, i giocatori più agili e veloci. Per una punta è difficile anche la Serie A, se riesci a segnare 10 gol sei considerato un buon attaccante. Qui non saprei, forse ne servirebbero 15, sarebbero buoni. Spero allora di siglarne 15…»

 

Articolo precedente
Tour de force Lazio: ecco come lo staff medico garantisce a Inzaghi una rosa al top
Prossimo articolo
Ledesma: «Che rimpianto non aver chiuso la carriera alla Lazio! Sul gruppo di Inzaghi…»