Immobile: «Qualificazione ancora aperta, non dobbiamo abbatterci» – VIDEO

Immobile
© foto www.imagephotoagency.it

Le parole di Ciro Immobile nel post partita di Lazio-Dinamo Kiev

Pareggio casalingo per la Lazio contro la Dinamo Kiev. Un risultato che favorisce gli ucraini nella gara di ritorno. Dopo il match Ciro Immobile ha analizzato la sfida ai microfoni di Sky. «Ultima occasione? E’ successo da poco, sto pensando a mille modi in cui potevo fare diversamente. Stavolta è andata male, non dobbiamo abbatterci. Meritavamo qualcosa di più, dovremo andare a giocarcela in Ucraina. Solo sfortuna? Bisogna lavorare, quello che stiamo facendo in questo momento non basta a portare a casa risultati. Avete qualche problema in più con la difesa schierata? Sì, è vero. Stiamo facendo fatica e l’abbiamo visto nelle ultime partite. Sappiamo che sarà una partita così anche a Kiev, abbiamo una settimana per prepararla al meglio e sfondare il loro muro. Risparmiare qualche corsa per diventare ancora più efficace? E’ vero, è un discorso a cui inizio a pensare. Mi avvicino ai 30. Come tu sai l’attaccante raggiunge la maturità in quest’età, quello che sto facendo per la squadra mi consente di finalizzare bene. Se poi vedrò che farò più fatica, cambierò qualcosa. Nell’episodio finale, se ti dicessi che non sono arrivato lucido, ti direi una scusa. Ho cercato di fare quello che mi aveva detto la testa. Se ti dico quello che sto pensando adesso, meglio che non te lo dico va…».

L’attaccante biancoceleste a Lazio Style Channel ha aggiunto: «Partita emblema della nostra situazione adesso. Giochiamo bene ma non riusciamo a portare a casa il risultato. Gli episodi ci stanno girando male, non dobbiamo buttare all’aria quanto di buono fatto fino ad ora. Kiev? Sicuramente se fosse entrata l’ultima palla sarebbe cambiata la partita di ritorno. Li dobbiamo vincere, giocheremo la nostra partita e dovremmo creare gli spazi giusti. Qualificazione ancora possibile. Cagliari? Dobbiamo dare una scossa, non sarà semplice. Abbiamo poco tempo per prepararla dobbiamo recuperare le forze e andare avanti».

Articolo precedente
milinkovicMilinkovic, arrivano le critiche di Condò e Adani: «Troppo lezioso e troppe giocate alla Zidane. I vecchi allenatori lo multerebbero…»
Prossimo articolo
lukakuLukaku: «Possiamo vincere a Kiev, abbiamo giocatori di qualità»