Garlaschelli: «Lo Scudetto fu una gioia immensa. Lazio – Inter? Dico che…»

garlaschelli
© foto www.imagephotoagency.it

Il ricordo di Garlaschelli quarantadue anni dopo il primo scudetto

Sono passati quarantaquattro anni dal primo scudetto della Lazio, quel titolo storico, indimenticabile conquistato con fatica e determinazione quando in panchina sedeva Tommaso Maestrelli. Oggi Renzo Garlaschelli intervenuto ai microfoni di Lazio Style Radio per ripercorrere quei momenti: «Quarantaquattro anni fa vincemmo il primo Scudetto della storia biancoceleste, fu una gioia immensa. Ricordo che nella gara che ci consacrò Campioni d’Italia contro il Foggia venni espulso: dopo aver abbandonato il rettangolo di gioco mi sbrigai a farmi la doccia per guardare la gara. Anche Martini s’infortunò e soffrimmo particolarmente in quella gara perché la compagine pugliese era a caccia di punti per non retrocedere. Al fischio finale fu una liberazione per tutti, ma nello spogliatoio Maestrelli, dopo aver gioito con tutto il gruppo, mi disse: “Garla, oggi ti è andata di lusso!”. Non dimenticherò mai questa frase».

Lazio – Inter: «Mi auguro che nell’ultima gara con l’Inter ci sia uno Stadio Olimpico pieno proprio come in quel pomeriggio nel quale affrontammo il Foggia: dopo aver condotto una stagione splendida, sarebbe un peccato non disputare la prossima edizione della Champions League. Domani i biancocelesti sono attesi da una gara difficile con il Crotone, ma gli uomini di Inzaghi hanno le carte in regola per battere i pitagorici e per centrare la qualificazione nella massima competizione europea».