Lazio-Crotone, dove seguire diretta TV e Live Streaming

crotone mandragora
© foto www.imagephotoagency.it

Dove seguire diretta TV e Live Streaming di Lazio-Crotone, match valido per la 18^ giornata del campionato di Serie A 2017/2018

Tra qualche ora sarà Lazio-Crotone. L’Olimpico ospiterà i tifosi delle due compagini che vorranno sostenere da vicino i propri beniamini. Per chi invece vorrà gustarsi la partita da casa, potrà seguire il match sia sulla piattaforma satellitare Sky, sui canali Sky Super Calcio, Sky Calcio 1 e Sky Calcio 6, che su Mediaset Premium via digitale terrestre, sul canale Premium Sport. La partita inoltre sarà visibile anche in streaming attraverso SkyGo per gli abbonati Sky e Premium Play per gli abbonati Premium.

Lazio-Crotone, la conferenza di Inzaghi

Alla vigilia della gara, l’allenatore biancoceleste ha risposto alle domande dei giornalisti presenti nella sala stampa di Formello nel corso della consueta conferenza:

L’imperativo di domani è vincere sperando che qualcuno lì davanti rallenti?

«La priorità è tornare a vincere. E’ troppo che non lo si fa in casa ed in in campionato. Dobbiamo fare una partita determinata, il Crotone verrà qui a giocarsela».

Pensi di far rifiatare qualcuno?

«Ho fatto le mie valutazioni. Per quanto riguarda Leiva, ieri è stato il primo giorno che si è unito alla squadra. Ha recuperato, ha fatto un buon allenamento e dopo la seduta di oggi vedremo. Gli altri sono stati tenuti tutti sulla corda. Quando si hanno tre partite in sette giorni, qualcosa bisogna cambiare per forza. Siamo pronti».

Delle prime cinque la Lazio ha il miglior attacco ma la peggior difesa…

«Sviluppiamo un grandissimo gioco. Abbiamo preso qualche gol di troppo. C’è questo rischio perché attacchiamo con tantissimi giocatori. Dovremo stare attenti ed evitare gli errori che hanno fatto in modo che prendessimo troppe reti».

Quello di domani è il crocevia della stagione?

«Settimana importante, dovremo essere bravi ad affrontare una partita alla volta. Il Crotone è una squadra in salute, ha un allenatore che propone calcio, preparato, con molta esperienza. E’ un tecnico che stimo, mi è sempre piaciuto, anche quando faceva il commentatore. Dovremo essere bravi a fare una partita giusta, vogliamo tornare a vincere».

Sta pensando di modificare il modulo?

«Tante volte abbiamo già cambiato a partita in corso. Cambiare modulo per far giocare più calciatori offensivi? Mi fa piacere che Anderson stia recuperando molto bene. Sfortunatamente non ho avuto problemi di questo tipo in questi ultimi quattro mesi. Che ben venga questo problema».

E’ contento dell’arrivo di Caceres?

«Non ho ancora parlato dei giocatori in entrata ed in uscita. La mia testa è solo a questa settimana, sono concentrato solo sul Crotone».

Che effetto ti fa giocare nel periodo di Natale? Ti aspetti di vedere più gente allo stadio?

«E’ un fatto nuovo, ci adeguiamo. Siamo contenti. Staremo meno con le nostre famiglie. Il mio pensiero è quello che domani ci possa essere un Olimpico al nostro fianco. Dovranno aiutarci a vincere la partita contro il Crotone. Speriamo siano in tanti anche con la Fiorentina».

Milinkovic sta diventando una star a livello internazionale. Temi che questo lo possa distrarre?

«E’ un giocatore di ventidue anni che sta facendo molto bene. E’ normale che attiri su di sè tantissime squadre. Parlo spesso con Sergej, è felice di giocare nella Lazio. Sa che è grazie alla Lazio che tutte queste squadre lo vogliono. Non sono preoccupato, lo vedo molto tranquillo e contento. Poi seguiremo gli sviluppi».

A livello di prospettiva può valere più di Pogba?

«E’ in continua crescita, abbina quantità alla qualità. E’ per questo che è ricercato. Il mio augurio è quello che lui possa diventare più forte di Pogba».

Le ultime prestazioni vi hanno aiutato a mettere da parte ciò che era successo contro Torino e Fiorentina?

«Dobbiamo essere bravi a lasciarcelo alle spalle. La classifica sarebbe stata diversa senza le ultime sviste. Per noi è importante guardare alla partita. Abbiamo l’obbligo di migliorare la nostra classifica».

Domani ci saranno circa 40.000 spettatori…

«Risposta importante, l’aspettavo da tempo. La mia soddisfazione più grande è stata quella di vedere 50.000 persone contro Sampdoria e Palermo la scorsa stagione. Questo è stato più importante della vittoria in Supercoppa. Non ci sentiamo mai soli. Speriamo di vedere cornici del genere più spesso, questa è una squadra che merita di avere tantissimi tifosi al proprio fianco».

Lazio-Crotone, le probabili formazioni

LAZIO (3-4-2-1): Strakosha; Patric, de Vrij, Radu; Marusic, Parolo, Murgia, Lukaku; Milinkovic, Luis Alberto; Immobile. A disp.: (Vargic, Guerrieri, Bastos, Luiz Felipe, Wallace, Lucas Leiva, Lulic, Bruno Jordao, Felipe Anderson, Nani, Caicedo, Palombi). All.: Inzaghi.

Indisponibili: Di Gennaro
Squalificati: nessuno
Diffidati: Lucas Leiva

CROTONE (4-3-3): Cordaz; Sampirisi, Ceccherini, Ajeti, Martella; Rohden, Barberis, Mandragora; Trotta, Budimir, Stoian. A disp.: Festa, Viscovo, Cabrera, Faraoni, Simic, Pavlovic, Romero, Kragl, Suljic, Crociata, Tonev, Simy. Allenatore: Carbone (Zenga squalificato)

Indisponibili: Tumminello, Izco, Nalini, Simic
Squalificati: nessuno
Diffidati: Ajeti

Arbitro: Calvarese (sez. Teramo), assistenti: (Vuoto-Paganessi) ; IV° uomo: Abbattista; VAR: Banti; AVAR: Illuzzi.

Articolo precedente
Immobile, Crotone una delle vittime preferite: e quella promessa alla squadra…
Prossimo articolo
naniLazio-Crotone, i convocati di Inzaghi: riecco Nani