Settore giovanile, Bianchessi: «Ecco la strategia della Lazio». Petricca: «In futuro spero…»

neri primavera lazio
© foto S. S. Lazio

A margine del forum sul Settore Giovanile che si è svolto quest’oggi presso la sede del Corriere dello Sport di Roma, è intervenuto Mauro Bianchessi e Mattia Petricca

Quest’oggi la sede del Corriere dello Sport di Roma è stata teatro di un forum incentrato sul Settore Giovanile italiano. Tra i presenti, Mauro Bianchessi – responsabile dei giovani giocatori della Lazio – e Mattia Petricca, calciatore biancoceleste aggregato all’Under 17. A margine dell’evento, è intervenuto prima l’ex Milan, ‘scopritore’ di talenti come Donnarumma, Locatelli e Cutrone: «La strategia della società è importante. Se si vuole vincere subito, si punta sui campioni, se gli obiettivi sono diversi è più facile inserire un giovane in prima squadra. La Lazio fa crescere i propri ragazzi attraverso la tecnicaIl mondo, comunque, è cambiato prima si giocava in piazza, al massimo negli oratori. È necessario intensificare le ore di allenamento. La missione consiste nella valorizzazione della Regione Lazio attraverso uno scouting che possa coprire i ragazzi dagli 8 ai 13 anni. L’obiettivo è prendere i più giovani, farli crescere, aiutarli a migliorare e portarli in Primavera con la speranza che possano esordire in prima squadra e, di conseguenza, nel grande calcio».

Poi è stato il turno del classe ‘2001: «Io sono cresciuto calcisticamente alla Lazio, questo è il nono anno in biancoceleste per me. Anche Alessandro Murgia, Simone Palombi e Luca Crecco hanno svolto il mio stesso percorso, spero in futuro di aver lo stesso successo che hanno avuto loro».