PRIMAVERA – Il Genoa fa sprofondare la Lazio: ora Bonatti rischia…

© foto www.imagephotoagency.it

Genoa-Lazio 2-1, match valido per la 18^ giornata del Campionato Primavera 1 TIM

Allarme rosso in casa biancoceleste. Andrea Bonatti, dopo aver superato il rischio esonero, ora deve affrontare un’altra difficoltà. Rus, Zitelli, Mohamed, Rezzi, Del Signore Sarac sono tutti indisponibili. Jorge Silva e Bari sono invece squalificati. Il tecnico bresciano per la trasferta in Liguria contro la squadra di Carlo Sabatini, si è visto costretto a convocare Armini e Scaffidi dell’Under 17, ma anche il fuoriquota Antonio Rozzi. I capitolini si trovano al penultimo posto in classifica, bisogna tornare assolutamente alla vittoria. La Lazio si presenta al Campo Nazario Gambino di Arenzano con il 3-5-2: Alia tra i pali; difesa con Miceli, come durante la scorsa stagione, Kalaj e Baxevanos; linea mediana composta da Spizzichino, Javorcic, Marchesi, Aliaj e Petro; tandem offensivo formato da Rozzi e Lukaj. La sfida di Arenzano si conclude con una sconfitta per i capitolini: Genoa-Lazio 2-1 [50′ Javorcic (L), 60′ Piccardo (G), 62′ Micovschi (G)].

PRIMO TEMPO – La sfida ligure inizia subito in modo offensivo per i biancocelesti, con Aliaj che cerca la profondità servendo Rozzi che viene però anticipato. Al 10′ i rossoblù vanno molto vicino al vantaggio: Salcedo con una bella torsione sfiora la traversa. La Lazio si salva. Subito dopo un altro rischio per i capitolini, che sbagliano un retropassaggio per Alia ma il portiere riesce a salvare sulla pressione di Karic. Al 22′ grande occasione per la Lazio con Rozzi che serve Spizzichino sul secondo palo, ma la sua conclusione viene deviata. Alla mezzora prima Marchesi e poi Aliaj ci provano dalla distanza, Rollandi è attento sul croato mentre Marchesi conclude di poco a lato. Al 38′ c’è uno scontro di gioco tra compagni di squadra, Miceli ed Alia: il capitano biancoceleste rimane a terra. Minuto 43′, Karic viene trattenuto da Javorcic che prende il primo giallo del match. La prima frazione si conclude al 45’+1′ sullo 0-0.

SECONDO TEMPO – Nella ripresa si vede subito un buon lavoro sporco di Rozzi, sempre molto bravo a far salire la squadra. Al 49′ arriva una conclusione molto pericolosa da parte di Miceli: il tiro del capitano rimbalza proprio davanti a Rollandi che respinge. Un minuto dopo arriva il vantaggio biancoceleste con Javorcic: Miceli, con una punizione dalla destra, mette in area la sfera che il croato con un’ottimo colpo di testa riesce a mandare in rete. Genoa-Lazio 0-1. Al 56′ occasione monumentale per il raddoppio dei capitolini: Spizzichino fa la sponda per Lukaj, che ad un passo dalla porta non riesce a ribadire in rete. Quattro minuti dopo arriva il pareggio dei liguri con Piccardo, ma non è finita: al 62′ il Genoa passa incredibilmente in vantaggio con Micovschi. Genoa-Lazio 2-1, i rossoblù ribaltano la partita. Al 71′ i liguri sono vicinissimi al 3-1, provvidenziale l’intervento di Petro su Bruzzo. Al 74′ arriva il primo cambio per la Lazio: esce Aliaj ed entra Peguiron. Rapida successione di sostituzioni: il secondo cambio capitolino vede l’ingresso in campo di Al Hassan al posto di Javorcic. All’83’ si fa vedere Rozzi con una conclusione alta e poi arriva l’ultimo cambio per la Lazio: esce Petro ed entra Falbo. Il match si conclude al 90’+3′ con la vittoria genoana. Altra trasferta amara per i biancocelesti.

 

Articolo precedente
becaliSteaua Bucarest, definita la lista UEFA
Prossimo articolo
rossi laziali in prestitoLa Salernitana cade contro il Carpi. Rossi e Palombi…