Primavera, Bonacina stecca la prima: la Fiorentina vince a Formello

© foto www.imagephotoagency.it

Lazio-Fiorentina 1-2, match valido per la 19^ giornata del Campionato Primavera 1 TIM

Un cambiamento radicale quello avvenuto nella Primavera biancoceleste. Sabato scorso l’annuncio dell’esonero di Andrea Bonatti e poi l’arrivo di Valter Bonacina, ex tecnico delle giovanili dell’Atalanta. I capitolini quest’oggi a Formello se la vedranno con la Fiorentina di Emiliano Bigica, squadra che si trova nei piani alti della classifica. Bonacina per la sfida con i toscani sceglie il 3-5-2: Alia tra i pali; difesa con Kalaj, Baxevanos e Petro; centrocampo a cinque con Spizzichino, Bari, Miceli, Javorcic e Falbo; in attacco troviamo Pedro Neto e Antonio Rozzi. Il match del “Fersini” si chiude con la vittoria dei toscani. Lazio-Fiorentina 1-2 [30′ Gori (F), 34′ Sottil (F), 61′ Miceli (L)].

PRIMO TEMPO – La prima frazione inizia con un brivido per i biancocelesti: al 7′ minuto Miceli prende una botta allo stomaco e rimane a terra, si rialza poco dopo non era nulla di grave. Al 13′ Pedro Neto con una serie di finte disorienta il difensore toscano e riesce a mettere in mezzo un gran cross che Bari non riesce però a colpire a dovere. Al 22′ il giovane portoghese ex Braga va vicino al gol con un bel mancino dalla distanza. Cerofolini salva miracolosamente. Otto minuti dopo arriva il vantaggio toscano. Gori con una conclusione rasoterra riesce a battere Alia. Lazio-Fiorentina 0-1. Al 34′ c’è il raddoppio della Fiorentina. Sottil è autore di un gol bellissimo: tiro a giro che va ad infilarsi sotto l’incrocio dei pali. Lazio-Fiorentina 0-2. Subito dopo c’è una reazione della Lazio con Falbo: il giocatore biancoceleste prova la conclusione di collo pieno ma il portiere viola si oppone coprendo bene il primo palo. La prima frazione si chiude al 45’+2′. Lazio-Fiorentina 0-2.

SECONDO TEMPO – I biancocelesti iniziano con maggiore propositività la ripresa. Al 53′ Javorcic spreca una punizione che poteva essere utilizzata in tutt’altro modo. Subito dopo Bonacina effettua la prima sostituzione: esce Javorcic ed entra Aliaj.  Al 61′ capitan Miceli riapre la partita!!! Dopo una punizione conquistata dallo stesso ragazzo di Genzano, batte Cerofolini con una traiettoria velenosa. Lazio-Fiorentina 1-2.  Due minuti dopo Rozzi si divora un gol incredibile: Pedro Neto riesce ancora a mettere il pallone in mezzo e Rozzi clamorosamente non trova di testa la porta. Dopo il gol biancoceleste, i capitolini sono completamente un’altra squadra. Al 76′ Purro va molto vicino al 3-1 per i toscani, ma Alia salva tutto. Sette minuti dopo Rozzi tenta la sforbiciata, ma Cerefolini salva tutto. Altra sostituzione per la Lazio: esce Falbo ed entra Del Signore. La fida di Formello si conclude al 90’+5′ con la vittoria della Fiorentina. E’ arrivata la prima sconfitta dell’era Bonacina.

Articolo precedente
sarri napoliNapoli, Sarri perde un altro difensore: i dettagli
Prossimo articolo
Bari, vittoria nel segno dell’ex Lazio Kozak