Rivivi la diretta – Inzaghi: «Derby perso per colpa nostra, ma certi episodi sono sotto gli occhi di tutti. Con la Samp gara intensa»

la conferenza stampa
© foto www.imagephotoagency.it

La Lazio cerca il riscatto contro la Sampdoria dopo il derby perso con la Roma. Per i ragazzi di Inzaghi sarà un match complesso, ma se si vuole riconquistare l’Europa non si posso commettere altri passi falsi. Il tecnico biancoceleste come di consueto interverrà nella conferenza stampa pre-partita. Segui dalle ore 14 la diretta scritta su Lazionews24.com.

 

Cosa resta del derby? Sono state tolte le due giornate a Strootman…
“Mi dispiace tanto per i nostri tifosi. La sconfitta è arrivata per demeriti nostri abbiamo favorito la Roma con errori individuali grandissimi. Guardando gli episodi ci si fa tante domande. Le immagini ci sono, sono episodi netti che hanno indirizzato la gara”.

Alzare immediatamente la testa…
“So che è una partita particolare che potrebbe lasciare strascichi. Ma ho visto una squadra che ha capito gli errori commessi. Da mercoledì pensiamo alla Sampdoria, affronteremo un avversario in salute che sta bene ed è organizzato. Dovremo far bene”.

 

Marassi decisivo?
“Mi spiace tanto per il derby per la nostra gente, ci hanno sostenuto per 95 minuti alla grandissima. Domani è una partita delicata come le altre due prima della sosta. dovremo fare nel migliore dei modi”.

 

Quarto uomo esulta, l’ha visto?
“No adesso una cortesia, parliamo della Sampdoria. Ho detto che ci abbiamo messo del nostro. Parlo di episodi che hanno influenzato la gara. Parlo dell’ammonizione di Biglia, poi con un’ammonizione addosso non è più stato lo stesso. Parlo del rosso a Strootman non espulso, di un rigore causato dall’olandese non visto. Ma non devono essere alibi. Il derby è stato perso per errori nostri. Poi ci sono stati episodi che hanno indirizzato la gara. Peres è scivolato, il rigore per noi ci poteva garantire l’1-1. Espulso Cataldi, mi è stato tolto un cambio, mentre il loro giocatore è rimasto in campo. Nessun alibi”.

 

Marchetti?
“Confermato, sta bene. E’ il nostro portiere titolare”

 

Cosa non ti è piaciuto? Da dove ripartirai?
“Come avevo detto nella conferenza post derby non abbiamo concesso nulla per 60 minuti. Poi è successo l’errore del primo goal, mi aspettavo una reazione. Poi sono successi gli altri episodi. E’ stata la prima volta che non abbiamo reagito quando siamo andati sotto. Come ho detto nell’ultima mezz’ora potevamo far meglio. Abbiamo fatto un’ora senza concedere”

 

Juve, Milan e Roma fanno campionato a parte?
“Abbiamo il dovere di provarci. Abbiamo dimostrato di poterci stare per 15 giornate, dobbiamo continuare a provarci. Ho visto i ragazzi concentrati”.

 

Poca furbizia e malizia da parte della Lazio?
“La disamina è chiara. Abbiamo commesso errori imperdonabili ed episodi strani. Ora voglio parlare solo di Samp. Andiamo in un campo dove ci sarà pubblico”

 

Confermato anche Wallace?
“Sì, credo di sì. Sto studiando anche alternative. Ora vediamo, c’è Patric che ha qualche problema. Gli altri sono tutti a disposizione, anche Keita, sta meglio si è allenato bene. Con lui valuteremo se farlo partire dall’inizio o a gara in corso”.

 

Wallace e Lulic, usciti male dal derby. Giocano?
“Io guardo solo all’allenamento in settimana. Ho dubbi me li porto fino alla vigilia. I due citati hanno fatto ottimi allenamenti”.

 

Anche col Milan mancò la reazione. Questa è ancora una lacuna di una squadra giovane?
“Eravamo andati sotto col Toro e avevamo reagito. Col Milan eravamo alla quarta giornata. Ci siamo abbassati e abbiamo subito il contraccolpo. Secondo me la squadra doveva reagire, avevamo ancora mezz’ora più recupero per provarci. Se fosse stato dato, visti i soli 4 minuti nonostante i 6 cambi e tutte le interruzioni”.

 

Come si contrasta la Samp?
“E’ una partita intensa. Hanno tanto pubblico e stanno bene. Abbiamo avuto 4 allenamenti molto buoni, dovremo cercare di mettere in pratica ciò che abbiamo fatto”.

Articolo precedente
strootmanStrootman, tolte le due giornate di squalifica: la Corte d’appello ha accolto il ricorso della Roma
Prossimo articolo
marinoDerby, i vigili urbani si scusano con la Lazio. Il comandante: «Rammaricati per il comportamento poco professionale di un nostro operatore»